Mercoledì 28 Settembre 2022 | 12:15

In Puglia e Basilicata

ELEZIONI POLITICHE 2022

Centrodestra

43,79%

Fratelli d'Italia con Giorgia Meloni


Forza Italia


Lega per Salvini Premier


Noi Moderati / Lupi – Toti – Brugnaro – UDC

Centrosinistra

26,13%

Partito Democratico – Italia Democratica e Progressista


Alleanza Verdi e Sinistra


Impegno Civico Luigi Di Maio – Centro Democratico


+Europa

Terzo Polo

7,79%

Azione – Italia Viva – Calenda

M5S

15,43%

Movimento 5 Stelle

Centrodestra

44,02%

Fratelli d'Italia con Giorgia Meloni


Forza Italia


Lega per Salvini Premier


Noi Moderati / Lupi – Toti – Brugnaro – UDC

Centrosinistra

25,99%

Partito Democratico – Italia Democratica e Progressista


Alleanza Verdi e Sinistra


Impegno Civico Luigi Di Maio – Centro Democratico


+Europa

Terzo Polo

7,74%

Azione – Italia Viva – Calenda

M5S

15,55%

Movimento 5 Stelle

 

Aumento canone lampade votive E' rivolta a San Pietro Vernotico

di GIUSEPPE DE MARCO
SAN PIETRO VERNOTICO - Sono circa un migliaio le firme che i cittadini hanno apposto per revocare il servizio della lampada votiva al cimitero, dopo l’aumento del 160 per cento che è stato applicato dalla ditta che attualmente gestisce il cimitero.

12 Marzo 2009

di GIUSEPPE DE MARCO

SAN PIETRO VERNOTICO - Sono circa un migliaio le firme che i cittadini hanno apposto per revocare il servizio della lampada votiva al cimitero, dopo l’aumento del 160 per cento che è stato applicato dalla ditta che attualmente gestisce il cimitero. 

Il caro estinto, quindi, diventa sempre più “caro”, e se per chi è trapassato i problemi non hanno più importanza, per chi rimane da «questa parte» dovrà fare anche i conti con l’aumento di prezzo per ricordarli e onorarli.


Ed a proposito il capogruppo di Forza Italia Francesco Civino ha inviato un’interrogazione al sindaco e Al Presidente del consiglio comunale. Civino «pone l’attenzione sul disagio economico del quale vengono ulteriormente aggravate le famiglie del nostro comune per l’aumento ingiustificato del costo delle lampade votive presso il cimitero comunale».

«FI, afferma, aveva sollevato il rischio che correvano i familiari dei defunti del nostro paese di incorrere ad una sorte di tassazione per i morti, denunciando il fatto che ben presto nel nostro comune sarebbe costato più morire che vivere.


Ciò si sta verificando e questo è solo l’inizio di una sciagurata assegnazione dei servizi cimiteriali ad una ditta privata. Numerose sono le lamentele dei nostri concittadini, ed il nostro partito si pone il problema di cercare di tamponare tale insana scelta gestionale, e chiede un impegno certo e preciso affinché alle famiglie sampietrane venga tolto questo ridicolo balzello, che pone la classe meno agiata del nostro paese ad un serio rischio di sopravvivenza per amore dei propri defunti (è già noto il caso di una vecchietta la quale ogni giorno si reca al cimitero per trovare ben otto suoi cari defunti ed oltre al dolore per la perdita dei propri cari, si ritrova un aggravio economico sulla propria pensione sociale di ben 160,00 euro all’anno)».


Civino, quindi invita a verificare tale situazione e chiede delucidazioni circa la verifica di quanto previsto nel capitolato d’appalto e le responsabilità che ha la ditta nello gestire tale servizio e più specificatamente: se ha già messo a norma l’impianto elettrico prima di procedere all’aumento dei costi delle lampade votive; se la stessa è in possesso dei certificati di conformità relativi ai sollevatori per trasporto e inserimento salme per altezze superiori a 2 metri; se è vero che risultano assunti operai part-time per 2 ore la mattina e le sepolture vengono effettuate di pomeriggio; se effettuano l’incapsulamento e lo smaltimento delle casse esumate e se le stesse vengono depositate in luoghi appositi e non eventualmente in aree adibite a parcheggio attrezzi; se la rete idrica che serve il cimitero non è la stessa che serve il campo sportivo, ed in che maniera si differenzia il consumo visto che le spese inerenti la gestione del cimitero dovrebbero essere a totale carico della ditta; - se esistono i fogli di discarica demolizione dei monumenti degli anni 2007/2008.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 

BLOG

- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725