Lunedì 26 Settembre 2022 | 05:10

In Puglia e Basilicata

ELEZIONI POLITICHE 2022

Centrodestra

42,26%

Fratelli d'Italia con Giorgia Meloni


Forza Italia


Lega per Salvini Premier


Noi Moderati / Lupi – Toti – Brugnaro – UDC

Centrosinistra

27,92%

Partito Democratico – Italia Democratica e Progressista


Alleanza Verdi e Sinistra


Impegno Civico Luigi Di Maio – Centro Democratico


+Europa

Terzo Polo

8,08%

Azione – Italia Viva – Calenda

M5S

14,93%

Movimento 5 Stelle

Centrodestra

43,60%

Fratelli d'Italia con Giorgia Meloni


Forza Italia


Lega per Salvini Premier


Noi Moderati / Lupi – Toti – Brugnaro – UDC

Centrosinistra

27,36%

Partito Democratico – Italia Democratica e Progressista


Alleanza Verdi e Sinistra


Impegno Civico Luigi Di Maio – Centro Democratico


+Europa

Terzo Polo

7,91%

Azione – Italia Viva – Calenda

M5S

14,86%

Movimento 5 Stelle

 

«Bari Porto Mediterraneo continuerà a gestire i suoi servizi»

«Bari Porto Mediterraneo continuerà a gestire i suoi servizi»
Lo ha stabilito la sesta sezione del Consiglio di Stato, secondo quanto riferisce in una nota la stessa società. Il presidente della sesta sezione del Consiglio di Stato – è scritto nella nota – con decreto n.1200/2009 ha sospeso la sentenza del Tar di Bari

10 Marzo 2009

BARI - La società 'Bari Porto Mediterraneo' potrà continuare a gestire i servizi di supporto ai passeggeri nel porto di Bari. Lo ha stabilito la sesta sezione del Consiglio di Stato, secondo quanto riferisce in una nota la stessa società. Il presidente della sesta sezione del Consiglio di Stato – è scritto nella nota – con decreto n.1200/2009 “ha sospeso la sentenza del Tar di Bari che aveva rigettato il ricorso della società 'Bari Porto Mediterraneò (Bpm) contro l’annullamento in autotutela della concessione demaniale con la quale l'Autorità portuale del Levante aveva affidato nel 2004 alla Bpm la gestione delle stazioni marittime, traghetti e crociere, e dei servizi di supporto ai passeggeri nel porto di Bari”. 
La società era assistita dagli avvocati Vincenzo Caputi Jambrenghi, Alberto Romano e Gabriele Bavaro. Con la sospensiva, motivata con il “danno gravissimo che subirebbe la Bpm dall’esecuzione della sentenza del Tar”, la concessione demaniale – prosegue la nota – torna ad essere efficace. Inoltre, conclude la nota, l’Autorità portuale del Levante “è tenuta ad ottemperare all’ordine del giudice amministrativo, astenendosi dall’intraprendere ulteriori iniziative volte ad impedire la prosecuzione della gestione da parte della Bari Porto Mediterraneo”.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725