Martedì 04 Agosto 2020 | 16:30

NEWS DALLA SEZIONE

Il caso
Allarme bomba alla stazione della Ferrotramviaria a Bari: treni fermi anche per le Fal

Allarme bomba alla stazione della Ferrotramviaria a Bari: treni fermi anche per le Fal

 
IL MISTERO
Caso Orlandi, l'Unisalento studia gli ultimi reperti

Caso Orlandi, l'Unisalento studia gli ultimi reperti

 
IL VERTICE
Bari, scuole in crisi ma dalla ministra solo promesse

Bari, scuole in crisi ma dalla ministra solo promesse

 
a baia verde
Gallipoli, lettini non distanziati, dipendenti senza mascherine: multe in 2 lidi

Gallipoli, lettini non distanziati, dipendenti senza mascherine: multe in 2 lidi

 
l'operazione
Spinazzola, braccianti sfruttati a 4 euro l'ora: 60enne arrestato, denunciati 2 imprenditori

Spinazzola, braccianti sfruttati a 4 euro l'ora: 60enne arrestato, denunciati 2 imprenditori

 
sanità
Asl Bari acquista 2,1 milioni di dosi vaccino antinfluenzale

Asl Bari acquista 2,1 milioni di dosi vaccino antinfluenzale

 
il bollettino
Coronavirus, in Puglia 7 nuovi casi: 4 a Foggia, 2 a Brindisi, 1 a Bari

Coronavirus, in Puglia 7 nuovi casi: 4 a Foggia,2 a Brindisi, 1 a Bari, su 2407 test

 
LA MANOVRA
Decreto Agosto, si punta su bonus consumi e fiscalità di vantaggio per il Mezzogiorno

Decreto Agosto, si punta su bonus consumi e fiscalità di vantaggio per il Mezzogiorno

 
CALCIO
Lecce guarda subito avanti

Lecce guarda subito avanti: Corvino direttore sportivo

 
L'AGGRESSIONE
Nardò, botte per i manifesti elettorali

Nardò, botte per i manifesti elettorali: marito di una candidata in ospedale

 
il bollettino
Coronavirus, in Basilicata nessun nuovo caso: 226 tamponi negativi

Coronavirus, in Basilicata nessun nuovo caso: 226 tamponi negativi

 

Il Biancorosso

SERIE C

Bari, una panchina per 4: Vivarini in pole position

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceIL MISTERO
Caso Orlandi, l'Unisalento studia gli ultimi reperti

Caso Orlandi, l'Unisalento studia gli ultimi reperti

 
BariIL VERTICE
Bari, scuole in crisi ma dalla ministra solo promesse

Bari, scuole in crisi ma dalla ministra solo promesse

 
PotenzaINFRASTRUTTURE
Genzano di Lucania, distretto G: al via lavori da 50 milioni

Genzano di Lucania, distretto G: al via lavori da 50 milioni

 
Batl'operazione
Spinazzola, braccianti sfruttati a 4 euro l'ora: 60enne arrestato, denunciati 2 imprenditori

Spinazzola, braccianti sfruttati a 4 euro l'ora: 60enne arrestato, denunciati 2 imprenditori

 
MateraMIGRAZIONE
I migranti all'Old West di Ferrandina: chi scappa dalla fame chi dalla Siria

I migranti all'Old West di Ferrandina: chi scappa dalla fame, chi dalla Siria

 
TarantoL'INCHIESTA
Taranto, gruista morto: riparte l'indagine

Taranto, gruista morto: riparte l'indagine

 
Foggianel foggiano
Cerignola, auto fuori strada nella notte: muore 21enne, salvi due amici

Cerignola, auto fuori strada nella notte: muore 21enne, salvi due amici

 
BrindisiVANDALISMO
Brindisi, brucia rifiuti illegalmente: denunciato dai Forestali

Brindisi, brucia rifiuti illegalmente: denunciato dai Forestali

 

i più letti

nel brindisino

Una visita medica
fissata dopo 2 anni

Famiglia denuncia situazione paradossale

san pancrazio salentino

di FEDERICA MARANGIO

SAN PANCRAZIO SALENTINO - Prenota una visita ortopedico-pediatrica per la figlia nel 2016 all’ospedale “Giovanni XIII” di Bari: il primo appuntamento utile è giugno 2018. Si era quasi convinta che fosse giusto così P. A., madre di una bimba di 10 anni, che nel frattempo avrebbe avuto bisogno di anticipare la data della visita. Un altro caso di malasanità? E alla richiesta insistente della madre di anticipare, la risposta. “Avremmo potuto anticipare lo scorso anno. Adesso è cambiata la normativa e quindi l’applicazione, ma non siamo in grado di modificare alcunchè”.

E chi avrebbe dovuto comunicare alla preoccupata madre che la normativa era stata modificata? Lo stato di salute della bambina non rientra nella casistica delle urgenze che invece consentirebbero di anticipare la prenotazione, sebbene sia stata allettata dieci giorni con difficoltà motorie, ma “la gravità della condizione – ha risposto l’infermiera alla madre – è la rottura di un arto”.

Insomma, probabilmente con un arto rotto si potrebbe anticipare la visita, mentre con comprovate difficoltà che richiedono probabilmente un intervento medico e che hanno costretto la bambina a letto quasi due settimane, no. Dopo circa due anni di attesa adesso la famiglia sta considerando l’ipotesi di consultare un medico rinomato per le sue competenze. Un medico che opera a Bologna.

“Noi – ha sottolineato la madre – non abbiamo preso in considerazione di recarci a Bologna, confidando nella nostra Regione. E solo ora ci rendiamo conto dell’inutilità di questa lunga attesa”.

Si presume che la famiglia si mobiliterà alla ricerca di una soluzione immediata. D’altro canto, non è certamente il primo caso di visite fissate fino a due anni dopo rispetto alla prenotazione. Una situazione davvero vergognosa che si aggiunge agli altri problemi che attraversa da tempo la Sanità pugliese.

La famiglia in questione, come altre che si sono trovate nelle stesse condizioni, si vede dunque costretta o ad effettuare viaggi della speranza al Nord o a rivolgersi a strutture private con costi notevoli.

Magari in questo caso non ci sarà una particolare urgenza, ma spesso capita di riscontrare visite o esami fissati dopo molto mesi in casi di patologie anche gravissime.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie