Venerdì 22 Marzo 2019 | 01:33

NEWS DALLA SEZIONE

L'omicidio
Mattinata, ammazzata a fucilate vicino casa boss del clan Romito

Mattinata, boss clan Romito ammazzato a fucilate vicino casa

 
Comune
Bari, battaglia in consiglio sulle tasse. «Non aumentano». «Aumento col trucco»

Bari, battaglia in consiglio sulle tasse. «Non aumentano». «Aumento col trucco»

 
L'intervista
Parla Piero Ignazi:«Al Sud la Lega attrarrà voti da Fi e M5S»

Parla Piero Ignazi:«Al Sud la Lega attrarrà voti da Fi e M5S»

 
La foto
Elezioni Basilicata, bufera su Trerotola: il candidato presidente del c.sinistra tesserato con Msi

Elezioni Basilicata, bufera su Trerotola: il candidato presidente del c.sinistra tesserato con Msi

 
Il torneo
Tennis, esordio per il biscegliese Pellegrino: buona la prima

Tennis, esordio per il biscegliese Pellegrino: buona la prima

 
Subentra a Carmine Esposito
Giuseppe Bisogno è il nuovo questore di Bari: viene da Perugia

Giuseppe Bisogno è il nuovo questore di Bari: viene da Perugia

 
Ambiente
Anche Al Bano aderisce alla campagna della Regione per dire «No alla plastica»

Anche Al Bano aderisce alla campagna della Regione per dire «No alla plastica»

 
Scintille Nato-Russia
I piloti italiani in missione nei cieli della Guerra Fredda

I piloti italiani in missione nei cieli della Guerra Fredda

 
È diretto a Gerusalemme
Da 2 anni viaggia con un'asina: il portoghese Bruno Dias in visita a Bari

Da 2 anni viaggia con un'asina: il portoghese Bruno Dias in visita a Bari

 
Il caso
Elezioni in Basilicata, spuntano 5 impresentabili per l'Antimafia

Elezioni in Basilicata, spuntano 5 «impresentabili» per l'Antimafia

 
Il confronto
Giornata Memoria vittime mafia a Bari, Rita Dalla Chiesa: «Ho speranza nei giovani»

Giornata Memoria vittime mafia a Bari, Rita Dalla Chiesa: «Ho speranza nei giovani»

 

Il Biancorosso

LA NOTIZIA
Vi ricordate lo steward della Turris?Condannato a cinque anni di Daspo

Vi ricordate lo steward della Turris?
Condannato a cinque anni di Daspo

 

NEWS DALLE PROVINCE

FoggiaL'omicidio
Mattinata, ammazzata a fucilate vicino casa boss del clan Romito

Mattinata, boss clan Romito ammazzato a fucilate vicino casa

 
BariComune
Bari, battaglia in consiglio sulle tasse. «Non aumentano». «Aumento col trucco»

Bari, battaglia in consiglio sulle tasse. «Non aumentano». «Aumento col trucco»

 
TarantoIl siderurgico
Taranto, da Regione corsi di riqualificazione per i lavoratori ex Ilva

Taranto, da Regione corsi di riqualificazione per i lavoratori ex Ilva

 
LecceEmergenza batterio killer
Xylella, lunedì 25 marzo incontro a Lecce con il ministro Lezzi

Xylella, lunedì 25 marzo incontro a Lecce con il ministro Lezzi

 
PotenzaLa foto
Elezioni Basilicata, bufera su Trerotola: il candidato presidente del c.sinistra tesserato con Msi

Elezioni Basilicata, bufera su Trerotola: il candidato presidente del c.sinistra tesserato con Msi

 
Materail «diplomificio» dello jonio
Policoro, ottenere il diploma? Un sogno al costo di 2.500 euro annui

Policoro, ottenere il diploma? Un sogno al costo di 2.500 euro annui

 
BrindisiNel Brindisino
Trovati 2 escavatori nelle campagne: erano stati rubati a Lecce

Trovati 2 escavatori nelle campagne: erano stati rubati a Lecce

 
BatAnalisi e scenari
Commercio agroalimentare nella Bat: «l’export cresce poco»

Commercio agroalimentare nella Bat: «l’export cresce poco»

 

nel brindisino

Una visita medica
fissata dopo 2 anni

Famiglia denuncia situazione paradossale

san pancrazio salentino

di FEDERICA MARANGIO

SAN PANCRAZIO SALENTINO - Prenota una visita ortopedico-pediatrica per la figlia nel 2016 all’ospedale “Giovanni XIII” di Bari: il primo appuntamento utile è giugno 2018. Si era quasi convinta che fosse giusto così P. A., madre di una bimba di 10 anni, che nel frattempo avrebbe avuto bisogno di anticipare la data della visita. Un altro caso di malasanità? E alla richiesta insistente della madre di anticipare, la risposta. “Avremmo potuto anticipare lo scorso anno. Adesso è cambiata la normativa e quindi l’applicazione, ma non siamo in grado di modificare alcunchè”.

E chi avrebbe dovuto comunicare alla preoccupata madre che la normativa era stata modificata? Lo stato di salute della bambina non rientra nella casistica delle urgenze che invece consentirebbero di anticipare la prenotazione, sebbene sia stata allettata dieci giorni con difficoltà motorie, ma “la gravità della condizione – ha risposto l’infermiera alla madre – è la rottura di un arto”.

Insomma, probabilmente con un arto rotto si potrebbe anticipare la visita, mentre con comprovate difficoltà che richiedono probabilmente un intervento medico e che hanno costretto la bambina a letto quasi due settimane, no. Dopo circa due anni di attesa adesso la famiglia sta considerando l’ipotesi di consultare un medico rinomato per le sue competenze. Un medico che opera a Bologna.

“Noi – ha sottolineato la madre – non abbiamo preso in considerazione di recarci a Bologna, confidando nella nostra Regione. E solo ora ci rendiamo conto dell’inutilità di questa lunga attesa”.

Si presume che la famiglia si mobiliterà alla ricerca di una soluzione immediata. D’altro canto, non è certamente il primo caso di visite fissate fino a due anni dopo rispetto alla prenotazione. Una situazione davvero vergognosa che si aggiunge agli altri problemi che attraversa da tempo la Sanità pugliese.

La famiglia in questione, come altre che si sono trovate nelle stesse condizioni, si vede dunque costretta o ad effettuare viaggi della speranza al Nord o a rivolgersi a strutture private con costi notevoli.

Magari in questo caso non ci sarà una particolare urgenza, ma spesso capita di riscontrare visite o esami fissati dopo molto mesi in casi di patologie anche gravissime.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400