Martedì 16 Luglio 2019 | 00:26

NEWS DALLA SEZIONE

In via Brancaccio
Lecce, crolla facciata di un palazzo del centro: paura tra i residenti

Lecce, crolla facciata di un palazzo del centro: paura tra i residenti

 
Sulla Statale 16
Lesina, auto impatta contro furgone: un morto e un ferito

Lesina, auto impatta contro furgone: un morto e un ferito

 
La lettera d'accompagnamento
Fonti M5s: in Cdm candidatura di Taranto ai Giochi del Mediterraneo

Fonti M5s: in Cdm candidatura di Taranto ai Giochi del Mediterraneo

 
L'evento a Otranto
Giornalisti del Mediterraneo, assegnati i premi Caravella: tra loro la iena Pelazza

Giornalisti del Mediterraneo, assegnati i premi Caravella: tra loro la iena Pelazza

 
Calciomercato
Bari calcio, in squadra arrivano in prestito Costa e Folorunsho

Bari calcio, in squadra arrivano in prestito Costa e Folorunsho

 
Il progetto
Bari, Corso Italia cambia volto: arriva una nuova pista ciclabile

Bari, Corso Italia cambia volto: arriva una nuova pista ciclabile

 
La storia
Nuoto, 21enne autistico tarantino è medaglia d’oro nello stile libero

Nuoto, 21enne autistico tarantino è medaglia d’oro nello stile libero

 
Il riconoscimento
Decaro consegna targa al karateka barese Romanini, argento nazionale

Decaro consegna targa al karateka barese Romanini, argento nazionale

 
L'allarme
Puglia, nuova ondata di maltempo: domani è allerta arancione su tutta la regione

Puglia, nuova ondata di maltempo: domani è allerta arancione su tutta la regione

 
la lotta alle emissioni
Sensori e giochi: così scoviamo il gas radon

Sensori e giochi: così il Politecnico di Bari scova il gas radon

 
Il caso
Strage di San Marco in Lamis, Regione Puglia si costituisce parte civile

Strage di San Marco in Lamis, Regione Puglia si costituisce parte civile

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari, squadra parte in ritiro: non ci sarà Brienza

Bari, squadra parte in ritiro: non ci sarà Brienza

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceIn via Brancaccio
Lecce, crolla facciata di un palazzo del centro: paura tra i residenti

Lecce, crolla facciata di un palazzo del centro: paura tra i residenti

 
FoggiaIl video
Meraviglia a Peschici, un delfino e i suoi cuccioli nuotano tra i bagnanti

Meraviglia a Peschici, un delfino e i suoi cuccioli nuotano tra i bagnanti

 
TarantoLa lettera d'accompagnamento
Fonti M5s: in Cdm candidatura di Taranto ai Giochi del Mediterraneo

Fonti M5s: in Cdm candidatura di Taranto ai Giochi del Mediterraneo

 
BariNella zona industriale
Bari, rapinano Banca Popolare di Bari: pistole in faccia ai dipendenti

Bari, rapinano Banca Popolare in via Zippitelli: pistole in faccia ai dipendenti

 
PotenzaIl caso
Potenza, falso avvocato andava in udienza e depositava atti: arrestato

Potenza, falso avvocato andava in udienza e depositava atti: arrestato

 
MateraIl caso
Fiamme nelle campagne del Materano: distrutti 50 ettari

Fiamme nelle campagne del Materano: distrutti 50 ettari di bosco

 
BrindisiDalla polizia
Brindisi, minacciavano e impedivano acquisti alle aste giudiziarie: 4 arresti

Brindisi, minacciavano e impedivano acquisti alle aste giudiziarie: 4 arresti

 
BatArte in cucina
Il volto di Jovanotti su una pizza: così Barletta aspetta il concerto

Il volto di Jovanotti su una pizza: così Barletta aspetta il concerto

 

i più letti

prevista per il 17 marzo

In 30mila per la visita del papa
a San Giovanni Rotondo

Il piazzale della chiesa ne potrà accogliere 6mila, ci sarà un maxi-schermo

In 30mila per la visita del papaa San Giovanni Rotondo

SAN GIOVANNI ROTONDO - Quando mancano 18 giorni alla visita di Papa Francesco a San Giovanni Rotondo in programma il prossimo 17 marzo, fervono i preparativi nella cittadella garganica della fede. La macchina organizzativa è al lavoro per la messa a punto dell’importante appuntamento. Si è in attesa del sopralluogo dello staff addetto alla sicurezza del Papa, già rinviato per due volte causa maltempo, in programma nei prossimi giorni, non appena si attenuerà l’ondata di gelo.

Massima è ovviamente l’attenzione sul fronte sicurezza. Imponenti le misure allo studio per controllare strade, piazze e spazi aerei della città, anche in virtù dell’attesa massa di fedeli - le stime fatte filtrare dal convento dei cappuccini parlano di 20-30mila persone - per quel giorno, il cui evento centrale sarà la messa di Papa Francesco, che è il terzo pontefice a mettere piede a San Giovanni Rotondo. Papa Bergoglio atterrerà in elicottero al campo sportivo del centro garganico proveniente dal paesino natio di san Pio, Pietrelcina, alle 9,30. Alle 10 visiterà il reparto di pediatria oncologica dell’ospedale «Casa sollievo della sofferenza» voluto da padre Pio; e alle 11 sul piazzale della chiesa di san Pio da Pietrelcina celebrerà la funzione religiosa, al termine della quale è previsto il decollo (12.45) per il ritorno in Vaticano.

Programma denso e racchiuso in un arco temporale piuttosto ristretto, poco più di tre ore. Spunta intanto una novità dal punto di vista organizzativo che non sta però riscuotendo consensi tra i fedeli. Per ragioni di sicurezza e allo scopo di regolamentare l’imponente flusso annunciato di pellegrini per la santa messa delle 11 sul sagrato, si starebbe valutando la eventualità di utilizzare la formula dei biglietti (gratuiti) da distribuire. Nulla ancora di stabilito al riguardo perché toccherà allo staff papale dopo il sopralluogo dei prossimi giorni dire l’ultima parola in merito. Ma tra i fedeli i mugugni non mancano. La macchina organizzativa è alle prese però anche con un’altra questione di non poco conto: la necessità di trovare una degna collocazione all’ingente numero di fedeli che non potrà accedere al sagrato per la funzione religiosa, visto che la «spianata» ha una capienza massima di seimila posti. A tal proposito si starebbe pensando di collocare uno schermo gigante nel parco del Papa, l’area verde di San Giovanni Rotondo chiamata così in onore della visita di Giovanni Paolo II nel maggio del 1987, primo pontefice nella storia ad inginocchiarsi dinanzi alla tomba del frate stigmatizzato (il secondo fu Papa Benedetto XVI nel 2009). Anche su questo aspetto sarà lo staff del Papa a dire l’ultima parola.

È invece già stabilito invece il passaggio sulla “Papamobile” del pontefice tra le vie della città, da stabilire resta solo il percorso. Ma per Papa Francesco il consueto bagno di folla in città è in ogni caso previsto. A fungere da centro stampa per accogliere i giornalisti sarà invece la «sala del pellegrino», all’interno del complesso architettonico della chiesa di san Pio da Pietrelcina. Aprirà i battenti sabato 17 marzo 2018 alle 6 e li chiuderà alle ore 15.

Francesco Trotta

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie