Mercoledì 10 Agosto 2022 | 07:04

In Puglia e Basilicata

A Bari il meeting internazionale di soccorso satellitare

03 Marzo 2009

BARI - Sono riuniti a Bari per tre giorni a partire da oggi i delegati delle nazioni che hanno aderito al sistema satellitare di soccorso Cospas-Sarsat riuniti nella cosidetta 'Maglia europeà (Francia, Grecia, Norvegia, Turchia, Regno Unito, Cipro e Spagna). Si tratta del sistema che qualche anno fa consentì a Giovanni Soldini di rintracciare e soccorrere nell’oceano Isabelle Autissier che aveva avuto un incidente durante una traversata in solitaria, e che è in dotazione a tutti i partecipanti alla Parigi-Dakar.

Nel Central data distribution region meeting, organizzato dalla Guardia costiera di Bari, i delegati affrontano diverse problematiche di carattere operativo internazionale per la ricerca e il soccorso dei vettori in difficoltà. A Bari, in particolare, ha sede l’Italian Mission Control Center (Imcc) che ha sotto la propria giurisdizione il Corno d’Africa, Europa dell’Est, Cipro e Israele. Nel 2009 il centro italiano ha già compiuto due soccorsi; nel 2008 ne ha compiuti 15.


Ogni delegazione dei Paesi che partecipano al meeting fornirà informazioni sullo stato operativo della stazione satellitare della propria nazione che si avvale del sistema Cospas-Sarsat nato negli anni Ottanta e progettato da Usa e Russia (Paesi fornitori dei satelliti), e Francia e Canada che hanno ceduto i processori montati sui satelliti che captano e rilanciano le richieste di soccorso. Il sistema Cospas-Sarsat opera sulla frequenza dedicata dei 406 Mhz e consente di localizzare, con una certa precisione e tempestività, il vettore in difficoltà, terrestre, marittimo o aereo, dotato dei trasmettitori che dialogano con l’apparato.

Sino all’inizio dell’anno, una delle criticità del sistema – è stato rilevato – riguardava le frequenze 121 e 243 di soccorso aeronautico, entrambe analogiche che generavano falsi allarmi e perciò sono state dismesse. Nel meeting di Bari sarà fatto il punto su un anno di lavoro e su eventuali criticità emerse riguardo allo stato operativo delle stazioni Lut e Geolut e del Centro controllo missioni. Sarà inoltre presentato il System status report, il rapporto relativo all’anno 2008, con alcune informazioni di carattere statistico che saranno oggetto di discussione durante il 23ø Comitato congiunto che si terrà a giugno. Alla riunione partecipano, tra gli altri, il contrammiraglio (Cp)Salvatore Giuffrè, direttore marittimo della Puglia e della Basilicata Jonica. La delegazione italiana è rappresentata dal direttore della stazione satellitare italiana C.F.(CP) Pantaleo Dell’Olio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 

BLOG

- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725