Mercoledì 17 Agosto 2022 | 12:43

In Puglia e Basilicata

Lecce: «Gli automobilisti "fotografati" mentre cambiano corsia stiano tranquilli»

03 Marzo 2009

di CESARE MAZZOTTA 

Gli automobilisti «fotografati» a Lecce dal photored mentre effettuano un cambio di corsia possono stare tranquilli. Anche se il flash dell’apparecchiatura ha registrato il passaggio con il rosso e ha «immortalato» l’incolpevole conducente alla guida, l’operatore della Polizia municipale terrà conto della manovra e scarterà la foto, per così dire, indigesta. La «preoccupazione», per non dire il terrore, di aver rimediato una bella multa, all’incrocio semaforizzato di viale Rossini o a quello di viale Giovanni Paolo II, è stata evidenziata a «Pronto Gazzetta» da più di un automobilista. Antonio, uno studente universitario leccese, spiega i suoi dubbi. «All’incrocio di via Merine, mi sono accorto che quando la colonna di macchine che deve svoltare a sinistra è ferma, gli altri autoveicoli che devono andare diritti, partono con il verde. Accade però che, appena dopo la partenza con il verde, la macchina accanto a quella ferma sulla sinistra, si allarga verso sinistra, per andare a occupare la corsia interna sulla prosecuzione del viale. Ed è proprio in questa fase - riferisce lo studente - che il photored mette in azione il flash. L’automobilista però è partito con il verde e quindi non sarebbe giusto rimediare una multa per un’infrazione che non ha commesso». Pronta e rassicurante la risposta del comandante della Polizia municipale, Raffaele Urso. 

«Sono numerosissime le manovre di questo genere e le foto che l’apparecchiatura ci consegna - riferisce il comandante - Purtroppo, la striscia di rilevamento sull’asfalto è molto sensibile e riesce a rilevare anche l’attraversamento dell’auto più prossima a quella ferma nella colonna che deve svoltare a sinistra. Questa manovra, che risulta impropria, viene fotografata dal primo scatto del photored. Con il secondo scatto invece, l’apparec - chio rileva che quell’auto ha proseguito diritto. Perciò il nostro operatore, dopo un confronto con il colore della lanterna in quel momento, scarta le due foto». 

«Ma c’è di più - aggiunge Urso - Lo stesso problema si presenta per chi ha sbagliato corsia e si trova su quella destinata a chi deve svoltare a sinistra. Quando scatta il verde per chi deve proseguire diritto, l’automobilista di testa, fermo sulla sinistra, può riprendere la sua marcia lungo la prosecuzione del viale. Anche in questo caso, l’operatore della polizia municipale scarterà le foto attivate dalla manovra imp ropria».
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725