Lunedì 26 Settembre 2022 | 07:37

In Puglia e Basilicata

ELEZIONI POLITICHE 2022

Centrodestra

42,26%

Fratelli d'Italia con Giorgia Meloni


Forza Italia


Lega per Salvini Premier


Noi Moderati / Lupi – Toti – Brugnaro – UDC

Centrosinistra

27,92%

Partito Democratico – Italia Democratica e Progressista


Alleanza Verdi e Sinistra


Impegno Civico Luigi Di Maio – Centro Democratico


+Europa

Terzo Polo

8,08%

Azione – Italia Viva – Calenda

M5S

14,93%

Movimento 5 Stelle

Centrodestra

43,60%

Fratelli d'Italia con Giorgia Meloni


Forza Italia


Lega per Salvini Premier


Noi Moderati / Lupi – Toti – Brugnaro – UDC

Centrosinistra

27,36%

Partito Democratico – Italia Democratica e Progressista


Alleanza Verdi e Sinistra


Impegno Civico Luigi Di Maio – Centro Democratico


+Europa

Terzo Polo

7,91%

Azione – Italia Viva – Calenda

M5S

14,86%

Movimento 5 Stelle

 

Altre 2 persone «imprigionate»  nella villa comunale di Molfetta

«Pensavamo che il custode prima di chiudere avvertisse, invece niente». Dietro la cancellata sono rimaste chiuse due donne per quasi un’ora. Forse, sarebbe il caso di munire il comando di polizia municipale o qualche altro organismo, di una copia delle chiavi da utilizzare nelle emergenze

03 Marzo 2009

MOLFETTA - Due persone, due donne, sono rimaste chiuse nella villa comunale. Il custode, senza prima accertarsi che nel giardino pubblico non ci fosse più nessuno, alle 22, ha chiuso ed è andato via. Non è la prima volta che accade. Episodi analoghi si sono verificati anche alla fine di aprile dell’anno scorso e qualche settimana dopo. «Ci siamo accorte di essere rimaste chiuse dentro, da sole - racconta una delle due protagoniste della disavventura - quando erano passate da poco le 22. Pensavamo che prima di chiudere il custode avvertisse, magari fischiasse, invece niente. E’ a n d at o via. Per fortuna avevamo i telefoni cellulari. Ma comunque siamo state costrette a restare dietro le sbarre per quasi un’ora, e siamo diventate anche oggetto di scherno da parte di alcuni giovani passanti». In linea generale la villa comunale resta aperta fino alle 22.30 ma, in caso di chiusura anticipata, si spera sempre nella comprensione e nel buon senso, di chi gestisce l’apertura e la chiusura dei cancelli. Sta di fatto che per tirare fuori dalla villa comunale le due donne sono stati attivati i carabinieri, i vigili urbani per tramite del comandante, amici e conoscenti. Tutti impotenti visto che nessuno dispone di una copia delle chiavi dei cancelli, ad eccezione del “g estore” del trenino dei bambini. Ed è stato proprio lui, che, quando già si pensava di chiedere l’intervento dei vigili del fuoco, è arrivato ed ha aperto i cancelli. E’ andata così anche nei precedenti episodi. «Non eravamo nascoste dietro i cespugli - continua il racconto una delle due protagoniste della vicenda - se il custode o comunque la persona che si occupa della chiusura dei cancelli, si fosse fatto vedere, avrebbe con agilità potuto invitarci ad andare via. Invece siamo di fronte ad un atteggiamento di grande superficialità». E a questo punto, forse, sarebbe il caso di munire il comando di polizia municipale o qualche altro organismo, di una copia delle chiavi da utilizzare nelle emergenze. [l.d’a.]
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725