Giovedì 18 Agosto 2022 | 03:20

In Puglia e Basilicata

Ilva di Taranto: 100 in Cig senza preavviso

Ilva di Taranto: 100 in Cig senza preavviso
Lo denuncia la Fiom Cigl. “Questa mattina si sono visti negare l’ingresso allo stabilimento in quanto il badge risultava disabilitato, per effetto della collocazione in cassa integrazione ordinaria, mentre molti altri lavoratori sono entrati regolarmente in fabbrica ma si sono visti rifiutare il loro inizio lavoro all’interno dei reparti”
• Al via a seconda cassa integrazione

02 Marzo 2009

TARANTO - Un centinaio di lavoratori dello stabilimento dell’Ilva di Taranto è stato collocato in cassa integrazione ordinaria senza alcun preavviso. Lo denuncia la Fiom Cigl di Taranto. “Questa mattina – è detto in una nota – si sono visti negare l’ingresso allo stabilimento in quanto il badge risultava disabilitato, per effetto della collocazione in cassa integrazione ordinaria, mentre molti altri lavoratori sono entrati regolarmente in fabbrica ma si sono visti rifiutare il loro inizio lavoro all’interno dei reparti”. La direzione dell’Ilva, riferisce la Fiom, ha poi spiegato che non avendo potuto inviare per tempo la comunicazione scritta, ha in questo modo ovviato consegnando a mano il provvedimento con effetto retroattivo a partire dall’inizio del turno di lavoro, cioè dalle ore 7 di oggi. “Le rappresentanze sindacali unitarie e l’esecutivo di Fabbrica della Fiom – conclude il comunicato – stigmatizzano il grave comportamento della direzione dell’Ilva che, in un momento così difficile per la vita dei lavoratori a causa della crisi in atto, pretende di scaricare totalmente sui lavoratori le conseguenze della crisi, anche superando le norme previste per la gestione della cassa integrazione ordinaria”. Circa quattromila dipendenti dello stabilimento siderurgico tarantino, un quarto del totale, è attualmente in cassa integrazione.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725