Domenica 25 Settembre 2022 | 16:30

In Puglia e Basilicata

Foggia: quel balcone troppo... spinto fra due casati

01 Marzo 2009

Tra le strade più antiche della vecchia Foggia la «via Maestra di Sant’Angelo», oggi detta via Le Maestre, da cui parte un antichissimo passaggio: l’Arco di San Michele, recentemente ricostruito. Questo caratteristico passaggio si snodava tra le dimore gentilizie dei De Angelis e dei Pisani-Poppa e proprio nei suoi pressi, secondo quanto riportato in un antico processo civile svoltosi verso il 1754 innanzi al Tribunale della Regia Dogana di Foggia, si aprivano alcuni balconi che, stante la ristrettezza del vicolo, si fronteggiavano.... eccessivamente. 

Questa situazione si era accentuata in quanto i Poppa avevano ampliato un loro balcone, la cui sporgenza era diventata troppo invadente. Per tale ragione, infatti, Nicolò de Angelis, aveva citato in giudizio i fratelli Ferdinando e Michele Poppa chiedendo al Tribunale di ordinare la riduzione del balcone. 
I de Angelis erano una famiglia molto bigotta, la badessa del vicino monastero di clausura di Santa Chiara, madre Celestina de Angelis, come ricorda un’iscrizione posta nel cortile del convento, aveva anche fatto restaurare il monastero dopo il terremoto del 1731. 

La particolare situazione del balcone dei fratelli Poppa favoriva la visione negli appartamenti dei de Angelis che potevano difendere la loro privacy con tendaggi pesanti che però toglievano luce ed aria. Le donne dei de Angelis, seppur bigotte, erano molto avvenenti, condizione che stimolava i dirimpettai ad approfittare del loro balcone per godere di tanta grazia. Naturalmente, don Nicolò de Angelis era infuriato e geloso: le carte superstiti non illustrano tutti i passaggi processuali ma pare che per salvare l’onore delle belle dame, il Tribunale decidesse di far abbattere il balcone galeotto dei voyeur settecenteschi. (Carmine de Leo)
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 

POTENZA

Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725