Venerdì 19 Agosto 2022 | 10:40

In Puglia e Basilicata

Lavori stradali fatti male: il Comune di Taranto non paga

di PAMELA GIUFFRE'
Contestato lo svolgimento dei lavori in via Leonida, via Minniti e via Principe Amedeo, così la ditta è stata «costretta» a ripetere l’intervento con maggiore cura. I nuovi lavori sono in corso e riguarderanno la fresatura, la stesura del bitume, la messa in quota dei tombini e la segnaletica
• Brindisi: ma che chianche sono se «saltano» sempre?

01 Marzo 2009

lavori stradali a Taranto di PAMELA GIUFRE’ 

Il Comune di Taranto non paga i lavori stradali. Ma questa volta il dissesto non c'entra. L’as - sessore comunale ai Lavori pubblici Alfredo Spalluto infatti non ha liquidato la ditta che ha eseguito l’intervento richiesto di rifacimento del manto stradale in via Leonida, via Minniti e via Principe Amedeo, perché “non è stato fatto bene”. ”Avevamo commissionato questi lavori nel 2008 - spiega Spalluto - ma i tecnici della direzione Lavori pubblici, che hanno effettuato i controlli di routine, hanno riscontrato la scarsa qualità dell’intervento, ritenendolo pertanto insuf ficiente”. Di qui, dunque, la sospensione dei pagamenti fino al ripristino delle opere “a regola d’arte”. 

I nuovi lavori sulle tre strade del borgo sono in corso proprio in questi giorni, e riguarderanno la fresatura, la stesura del binder bituminoso, del tappetino conglomerato, la messa in quota dei tombini e delle caditoie, ed infine la segnaletica orizzontale. E intanto, su disposizione dell’assessore Spalluto, le ruspe comunali sono in azione anche in altri quartieri della città. Si sta lavorando infatti proprio in questi giorni in via della Croce e in tutta l’area del Porto mercantile, esattamente dal terminal bus al Ponte di Pietra, ai Tamburi. 
lavori stradali a Taranto
Nello specifico, il Comune sta provvedendo all’ammodernamento della pubblica illuminazione nell’intera zona, facendo sostituire i cavi elettrici esterni con cavi a norma, e gli organi illuminanti, e facendo pitturare e ripristinare i pali, installare armature nuove e lampade al sodio ad alta pressione. ”In questa maniera - assicura l’assessore ai Lavori pubblici del Comune di Taranto - renderemo molto più sicura, oltre che confortevole, la zona che è ad alto traffico veicolare, oltre a essere attraversata di continuo da numerosi pedoni”. 

Ma cos'altro c'è in cantiere? ”Presto realizzeremo lavori in piazza Marconi”, annuncia Alfredo Spalluto. E precisa: “Anche qui saranno installati nuovi pali e nuovi organi illuminanti con lampade al sodio da 100 watt. Mentre abbiamo in progetto opere in viale Unità d’Italia, sia dalla parte di Talsano che dalla zona Toscano, e in varie zone di San Vito e Lama, nello specifico, via Occhiate e Calata Rinella. Ora che siamo ripartiti non ci fermeremo fino a quando non avremo completato tutto il programma”.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725