Giovedì 11 Agosto 2022 | 08:20

In Puglia e Basilicata

Polstrada sequestra carico di cuccioli: dalla Romania dovevano arrivare a Lecce

Polstrada sequestra carico di cuccioli: dalla Romania dovevano arrivare a Lecce
Sono stati chiamati i veterinari, che hanno accertato l'età inferiore al limite fissato dalla legge per poter essere trasportati e introdotti in Italia sulla gran parte dei cuccioli
• Dal 1° marzo visite veterinarie gratis a cani e gatti

26 Febbraio 2009

cuccioli caneBOLOGNA - Un normale controllo su un furgone adibito al trasporto di animali ha fatto scoprire sull'A1 Bologna-Firenze a Pian del Voglio, sul crinale appenninico, un traffico illecito di cuccioli di cani di razza dalla Romania all’Italia. Due cittadini romeni sono stati denunciati per avere introdotto una trentina di cagnolini sotto l’età minima per il trasporto e un’altra decina addirittura clandestini. Una pattuglia della Polizia Stradale, notato il mezzo romeno, ha deciso di controllare, come si usa fare in questi casi. All’interno c'erano una quarantina di piccoli cani di diverse razze, ma tutte di pregio, che erano destinate ad Alexander Amicucci, importatore leccese di cani regolarmente iscritto Uvac. 

Sono stati chiamati i veterinari, che hanno accertato l'età inferiore al limite fissato dalla legge per poter essere trasportati e introdotti in Italia sulla gran parte dei cuccioli: in sostanza, avevano il passaporto, ma non erano maggiorenni. Per gli altri, addirittura mancava la documentazione. La posizione dei due trasportatori è al vaglio della Procura di Bologna: saranno denunciati dalla Polstrada per maltrattamenti di animali e per reati connessi all’illecita importazione. 
cuccioli cane
Il Servizio Veterinario dell'Ausl di Bologna ha sequestrato i 43 cuccioli provenienti dalla Romania. I veterinari hanno constatato che le condizioni igienico-sanitarie dei cani erano gravemente carenti. In particolare, evidente lo stato di disidratazione e di stress. 

Le bestiole presentano un’età massima di 50 giorni, sono al di sotto della età prevista dalle norme vigenti per l'importazione a fini commerciali, che è consentita non prima dei 75 giorni. I cuccioli, di diverse razze (Pinscher, Spitz, Cavallier King Charls, Labrador e Maltesi) sono stati condotti in un allevamento della zona dove saranno visitati dai veterinari dell’Ausl di Bologna per verificarne le condizioni di salute e il possesso o meno del microchip di identificazione previsto dalla normativa europea.

• Dal 1° marzo visite veterinarie gratis a cani e gatti
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725