Mercoledì 17 Agosto 2022 | 13:05

In Puglia e Basilicata

Otranto, contro il traffico dell'estate arriva l'«Ape calessina» a noleggio

di MAURO BORTONE
Il pittoresco e singolare servizio di trasporto, sperimentato con successo da molti visitatori, l’estate scorsa ad Otranto, diverrà peculiarità della prossima stagione turistica: è stata approvato, infatti, con una modifica al regolamento comunale, nell’ultima assise consiliare, il servizio di noleggio con conducente ed autovettura

26 Febbraio 2009

ape calessina ad Otrantodi MAURO BORTONE 

OTRANTO - La fortunata esperienza delle “Api calessine”, il pittoresco e singolare servizio di trasporto, sperimentato con successo da molti visitatori, l’estate scorsa ad Otranto, diverrà peculiarità della prossima stagione turistica: è stata approvato, infatti, con una modifica al regolamento comunale, nell’ultima assise consiliare, il servizio di noleggio con conducente ed autovettura, che permetterà la riproposizione dell’iniziativa, nell’ottica di una maggiore fruizione del territorio per i flussi turistici. Soddisfatto il consigliere Fabio Marrocco, che, di concerto con l’Ufficio di Polizia Municipale, ha favorito questa scelta, ritenendola utile per la città: “Questa Amministrazione - spiega -, sempre attenta ai bisogni dei cittadini, vuole promuovere un servizio di Api Calessine per trasportare comodamente cittadini e turisti, nel periodo stagionale, per tutto il territorio otrantino, evitando così traffico, confusione e quant'altro. 

La novità di questo servizio sta proprio nella tipicità del mezzo. 
L’Ape Calessina permette, infatti, una fruizione più immediata del nostro paesaggio e del nostro territorio proprio perché aperta, direttamente a contatto con l’ambiente circostante e con la natura, diversa, quindi, dalla macchina o da altri mezzi”. Continua l’impegno dell’amministrazione comunale sul fronte della viabilità cittadina, con la recente presentazione di un piano di “riqualificazione degli ingressi in città”, riguardante zona Minerva, via Antonio Primaldo, via Catona, via Alimini. 

Col progetto si prevede la rifunzionalizzazione di alcuni incroci per i flussi in entrata ed in uscita alla città, grazie alla sistemazione di marciapiedi e la realizzazione di alcuni rondò, e la riqualificazione urbanistica ed estetica di alcune zone periferiche, con aree verdi e col miglioramento dei parcheggi: “Gli ingressi - ha chiarito il sindaco Luciano Cariddi - rappresentano necessariamente il primo biglietto da visita di una città e crediamo che Otranto, da questo punto di vista, abbia mantenuto sino ad oggi, delle deficienze che sono anche funzionali. Con questo progetto si cerca di garantire, oltre ad un migliore aspetto estetico, anche una migliore gestione dei flussi di traffico in entrata ed uscita”.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725