Martedì 16 Agosto 2022 | 16:13

In Puglia e Basilicata

Ilva di Taranto, accordo Cig ma Fiom e Uilm non firmano

Ilva di Taranto, accordo Cig ma Fiom e Uilm non firmano
Fino al 28 febbraio il provvedimento di cassa integrazione riguarda 3.544 dipendenti, ma l'Ilva aveva annunciato che gli esuberi, da marzo a giugno, sarebbero stati 5.146. In base al nuovo accordo l'azienda attiverà, compatibilmente alle esigenze tecnico organizzative di immediata impiegabilità, una rotazione
Angeletti della Uil a Taranto: bisogna mettere i soldi in busta paga

25 Febbraio 2009

TARANTO - Le segreterie provinciali dei metalmeccanici di Taranto si dividono sull'accordo proposto dall'Ilva per la riduzione del numero di operai da collocare in cassa integrazione. Il verbale è stato sottoscritto oggi dalla Fim Cisl, oltre che dalla direzione dell'Ilva, da Confindustria Taranto e dalle rappresentanze sindacali unitarie, mentre si sono dissociate le altre due organizzazioni sindacali: la Fiom Cgil e la Uilm Uil. 
Fino al 28 febbraio il provvedimento di cassa integrazione riguarda 3.544 dipendenti, ma l'Ilva aveva annunciato che gli esuberi, da marzo a giugno, sarebbero stati 5.146. In base al nuovo accordo «l'azienda attiverà, compatibilmente alle esigenze tecnico organizzative di immediata impiegabilità, una rotazione aritmetica bisettimanale del personale per mansioni equivalenti nei reparti interessati dal provvedimento di cassa integrazione, in modo da ridurre il numero medio di lavoratori sospesi a circa 4.000 unità». «Questo - è detto nel testo dell'accordo - sarà possibile coinvolgendo nella rotazione l'intero personale delle aree interessate». Secondo l'accordo, inoltre, alla scadenza dei singoli periodi di paga seguenti l'inizio della cassa integrazione l'azienda anticiperà le somme del trattamento integrativo a carico dell'Inps. Nei reparti interessati dalle misure di cassa integrazione, secondo l'intesa, lo straordinario verrà azzerato «salvo esigenze indifferibili».
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725