Lunedì 26 Settembre 2022 | 06:22

In Puglia e Basilicata

ELEZIONI POLITICHE 2022

Centrodestra

42,26%

Fratelli d'Italia con Giorgia Meloni


Forza Italia


Lega per Salvini Premier


Noi Moderati / Lupi – Toti – Brugnaro – UDC

Centrosinistra

27,92%

Partito Democratico – Italia Democratica e Progressista


Alleanza Verdi e Sinistra


Impegno Civico Luigi Di Maio – Centro Democratico


+Europa

Terzo Polo

8,08%

Azione – Italia Viva – Calenda

M5S

14,93%

Movimento 5 Stelle

Centrodestra

43,60%

Fratelli d'Italia con Giorgia Meloni


Forza Italia


Lega per Salvini Premier


Noi Moderati / Lupi – Toti – Brugnaro – UDC

Centrosinistra

27,36%

Partito Democratico – Italia Democratica e Progressista


Alleanza Verdi e Sinistra


Impegno Civico Luigi Di Maio – Centro Democratico


+Europa

Terzo Polo

7,91%

Azione – Italia Viva – Calenda

M5S

14,86%

Movimento 5 Stelle

 

Nuovi lavori alla statale Sette. Un'infinità di disagi per i brindisini

25 Febbraio 2009

BRINDISI - Per tre mesi, da oggi, resterà chiuso al traffico in entrambe le direzioni il tratto di statale 7 Appia compreso tra il km 712,380 e il km 712,900, a Brindisi, all’incrocio con via Caduti di via Fani. Lo rende noto l’Anas. «La chiusura si è resa necessaria - è scritto in una nota - per consentire gli scavi del nuovo svincolo interrato che permetterà l’accesso al rione Sant'Elia di Brindisi direttamente dall’Appia». 

«L’intervento - sempre secondo l’Anas - è parte dei lavori di ammodernamento e adeguamento alle normative più recenti dell’ultimo lotto della statale Appia, ormai in fase di completamento». 

Una storia che appare senza fine quella legata a questa strada e - in particolare - all’ultimo tratto. Ogni sera, intorno all’ospedale e interno all’ex incrocio della morte, ci sono lunghe code a causa dei lavori che dovrebbero concludersi entro maggio. Lavori che vanno avanti da troppo tempo e che continuano a creare disagi, per non parlare degli incidenti che pure ci sono stati e che hanno provocato anche alcune vittime. Ora, dunque, da oggi altri problemi legati sempre all’ultimo tratto della statale Sette: quello situato alle porte della città per chi proviene da Mesagne. Si tratta di una delle arterie decisamente più frequentate di tutta la provincia e che si spera possa tornare ad essere pienamente fruibili nel più breve tempo possibile. Le previsioni, come si diceva, parlano di mesi. Se fossero state rispettate appieno, però, la strada sarebbe completata già da un pezzo. 
VINCENZO SPARVIERO
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725