Mercoledì 14 Novembre 2018 | 01:48

NEWS DALLA SEZIONE

Cade l'accusa di mafia
Traffico e spaccio di droga nel Barese: condannati in 9 affiliati al clan Palermiti

Traffico e spaccio di droga nel Barese: condannati 9 affiliati al clan Palermiti

 
La strage
Scontro treni in Puglia, per i dirigenti del MIT: «Rispettate norme sicurezza»

Scontro treni in Puglia, per i dirigenti del MIT: «Rispettate norme sicurezza»

 
L'esame autoptico
Lecce, morte on. Baldassarre, l'autopsia conferma: scompenso cardiaco acuto

Lecce, morte on. Baldassarre, l'autopsia conferma: scompenso cardiaco acuto

 
L'incidente a Torremaggiore (FG)
Foggia, imprenditrice 48enne muore schiacciata da muletto

Foggia, imprenditrice 48enne muore schiacciata da muletto

 
Premiato a Vienna
Il miglior apprendista in Europa è un brindisino: lavora nell'Enel di Cerano

Il miglior apprendista in Europa è un brindisino: lavora nell'Enel di Cerano

 
Il furto
Bari, ruba un portafoglio dal camerino del Petruzzelli: arrestato vigilante

Bari, ruba un portafoglio dal camerino del Petruzzelli: arrestato vigilante

 
Inquinamento
Pioggia acida nel Leccese, la Procura apre un'inchiesta

Pioggia acida nel Leccese, la Procura apre un'inchiesta

 
Abusi e violenze
Francavilla, nigeriano tormenta per anni una connazionale: arrestato

Francavilla Fontana, nigeriano tormenta per anni la sua ex: arrestato

 
L'appuntamento
Castrovillari-Bari, il punto con La Voce Biancorossa: segui la diretta

Castrovillari-Bari, il punto con La Voce Biancorossa: rivedi la diretta

 
L'udienza il 14 gennaio
Lecce, usò il compagno come cancellino umano, bullo rinviato a giudizio

Lecce, usò il compagno come cancellino umano, bullo rinviato a giudizio

 
Si chiamava Jaco
S.Pietro Vernotico, morto il cane bruciato vivo perché abbaiava troppo

S.Pietro Vernotico, morto il cane bruciato vivo perché abbaiava troppo

 
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

lavori pubblici

Liquami a Pane e Pomodoro
al via primo cantiere
per ristrutturare fognatura

divieto balneazione

BARI - E’ stato aperto oggi il primo dei due cantieri di ristrutturazione di parte della rete fognaria di Bari programmati dall’Acquedotto Pugliese e che mirano a risolvere definitivamente il problema della commistione tra fogna nera e fogna bianca lungo il canale Picone che ha come effetto, ad ogni pioggia abbondante, lo sversamento di liquami a ridosso della spiaggia cittadina di Pane e Pomodoro.
Il cantiere è stato inaugurato dal sindaco, Antonio Decaro, insieme con il presidente di Acquedotto pugliese, Nicola De Sanctis e l’assessore ai Lavori pubblici Giuseppe Galasso.
Complessivamente i due interventi hanno un importo di 28 milioni di euro ma rientrano in un quadro più ampio di interventi previsti da Aqp fino al 2023 per un totale di 120 mln. Il primo intervento avviato oggi mira ad eliminare le interferenze dirette tra la fognatura nera e il canale Picone (2,2 mln euro); il secondo, che partirà entro la fine dell’anno, è volto a riparare le reti afferenti al canale Picone (26,2 mln).

Al termine del primo intervento, previsto nel mese di settembre - riferisce una nota del Comune - non vi saranno più interferenze dirette tra la fognatura nera e il canale, dovute alle rotture dei setti in calcestruzzo presenti nei pozzetti di ispezione che dividono, di fatto, le acque nere da quelle bianche. Saranno anche eliminate le immissioni dirette nel canale causate dalla variazione di tracciati di tronchi fognari e da allacci realizzati impropriamente negli anni passati.
Il secondo è un progetto a più ampio respiro che si occuperà in maniera strutturata della rifunzionalizzazione delle reti fognanti con una rivisitazione anche delle dimensioni e dei percorsi di alcune dorsali della rete di fognatura nera della città, comprese tra lo stesso Picone e i collettori «Alto» e «Matarrese». Attualmente la progettazione è in conferenza di servizi per l’acquisizione delle necessarie autorizzazioni propedeutiche all’avvio della gara.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400