Giovedì 11 Agosto 2022 | 10:04

In Puglia e Basilicata

Martina Franca, il caso degli asini approda in Consiglio regionale

MARTINA FRANCA - Il caso della masseria Russoli, nella quale sarebbero a rischio una ventina di asini della razza protetta approda una volta ancora in consiglio regionale. Dopo Donato Pentassuglia, è ora la volta di Nino Marmo (An-Pdl). 

23 Febbraio 2009

MARTINA FRANCA - Il caso della masseria Russoli, nella quale sarebbero a rischio una ventina di asini della razza protetta approda una volta ancora in consiglio regionale. Dopo Donato Pentassuglia, è ora la volta di Nino Marmo (An-Pdl).

Ha presentato un’interrogazione urgente al presidente della Regione ed agli assessori al demanio e all’agricoltura chiedendo, con riferimento all’azienda agricola di proprietà regionale Russoli, situata nel territorio del Comune di Crispiano, "per quale ragione sia stata revocata la convenzione con il Corpo forestale dello Stato; quale procedura sia stata seguita per assegnare ad altra società privata la gestione dell’azienda Russoli; quale criterio adottato per avere garanzie sulla buona gestione dell’azienda e della tutela dei circa 200 asini di Martina che sono patrimonio regionale". 

In premessa Marmo ha ricordato che "la convenzione che la Regione Puglia aveva stipulato con il Corpo forestale dello Stato (settore pubblico) risulta revocata nel 2006 per affidare la gestione della masseria Russoli ad una società privata; che il valore dell’azienda Russoli, con i suoi circa 200 asini di Martina, si aggira intorno ai 3 milioni di euro; che la società scelta dalla Regione per la gestione dell’azienda sembra avere un capitale sociale di poco più diecimila euro; che da notizie apparse sui media risulta pessima l’attuale gestione dell’azienda, anzi, al completo abbandono, se è vero che il foraggio per gli animali viene fornito con grande ritardo dalla Regione che lo acquista e lo distribuisce, malgrado la gestione spetterebbe alla sopradetta società privata; che, infine, nell’azienda operano due lavoratori" la cui situazione è già descritta in altra parte. Minaccia di morte compresa.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725