Mercoledì 17 Agosto 2022 | 18:43

In Puglia e Basilicata

Lizzano, prestava soldi al 10% mensili: arrestato

LIZZANO - Su ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip del tribunale di Taranto, un agricoltore di Lizzano, Cosimo Damiano Surbo, di 45 anni, è stato arrestato dalla Guardia di finanza di Taranto con l’accusa di usura
• Accusato di corruzione e concussione agente di Polizia Penitenziaria di Erchie

23 Febbraio 2009

LIZZANO (TARANTO), 23 FEB - Su ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip del tribunale di Taranto, un agricoltore di Lizzano, Cosimo Damiano Surbo, di 45 anni, è stato arrestato dalla Guardia di finanza di Taranto con l’accusa di usura.

Secondo gli investigatori, Surbo avrebbe prestato a più riprese consistenti somme di denaro ad imprenditori e professionisti, soprattutto della provincia di Taranto, applicando per la restituzione il tasso mensile del 10%. In questo modo l’agricoltore sarebbe riuscito ad appropriarsi somme ingenti, investite anche in immobili di lusso, tanto che Surbo, secondo gli inquirenti, aveva un tenore di vita molto elevato.

I finanzieri hanno eseguito anche 11 perquisizioni, alcune delle quali nelle abitazioni delle presunte vittime del giro usurario.

L'arresto dell’agricoltore costituisce la fase conclusiva di un’indagine su un giro d’usura e una serie di furti in appartamento, sfociata nel 2008 nell’esecuzione di 15 ordinanze di custodia cautelare in carcere nelle province di Taranto, Brindisi e Lecce.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725