Domenica 17 Febbraio 2019 | 08:32

NEWS DALLA SEZIONE

I fatti del 2015-2016
Puglia, lettere esplosive: dietro gli attentati due anarchici arrestati a Torino

Puglia, lettere esplosive: dietro gli attentati due anarchici arrestati a Torino

 
Coppa Italia 2019
Basket, il Brindisi vola in finale: battuto il Sassari 86-87

Basket, il Brindisi vola in finale per i Final Eight: battuto il Sassari 86-87

 
Le dichiarazioni
Autonomia, parlano i deputati della Lega Puglia: «È una grande opportunità»

Autonomia, parlano i deputati della Lega Puglia: «È una grande opportunità»

 
Il premio
Ex Ilva Taranto, azienda di pulizie da 100 euro a chi non si fa male sul lavoro

Ex Ilva Taranto, azienda di pulizie dà 100 euro a chi non si fa male sul lavoro

 
La denuncia sui social
Teppisti a Triggiano, lanciano sasso con fionda e colpiscono una donna

Teppisti a Triggiano, lanciano sasso con fionda e colpiscono una donna

 
Serie B
Foggia, finisce 1-1 con il Padova: sfuma al 90esimo il match salvezza

Foggia-Padova, 1-1 al 90esimo: tifoso ferito

 
La manifestazione
Taranto, anche Caparezza sostiene la fiaccolata per i bimbi morti di cancro

Taranto, anche Caparezza sostiene la fiaccolata per i bimbi morti di cancro

 
Controlli
Corato, chiuso il Jubilee di Corato: problemi con i Vigili del fuoco

Chiuso il Jubilee di Corato: problemi con i Vigili del fuoco

 
Incontri d'autore
Ex-Otago ospiti della «Gazzetta del Mezzogiorno»: segui la diretta

Ex-Otago ospiti della «Gazzetta»: rivedi la diretta

 
Il processo
Acque reflue a Torre Guaceto, assolti dirigenti Regione e Aqp

Acque reflue a Torre Guaceto, assolti dirigenti Regione e Aqp

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoIl premio
Ex Ilva Taranto, azienda di pulizie da 100 euro a chi non si fa male sul lavoro

Ex Ilva Taranto, azienda di pulizie dà 100 euro a chi non si fa male sul lavoro

 
BariL'appello
Puglia, i giovani di Forza Italia: «Il rilancio del partito passa da noi»

Puglia, i giovani di Forza Italia: «Il rilancio del partito passa da noi»

 
LecceVerso le elezioni
Lecce, il centrodestra ufficializza le primarie

Lecce, il centrodestra ufficializza le primarie

 
MateraIl caso
matera bari

Matera, svaligiavano appartamenti: in manette 3 ladri baresi

 
BatDavanti al porto
Trani, anziana in acqua: soccorsa in tempo, rischiava assideramento

Trani, anziana in acqua: soccorsa in tempo, rischiava assideramento

 
BrindisiAi domiciliari
Cocaina e 1700 euro in tasca: un arresto a San Donaci

Cocaina e 1700 euro in tasca: un arresto a San Donaci

 
PotenzaDal gip di Potenza
Lavello, donna di mezza età in crisi col marito amava «partner» under 18: condannata

Lavello, donna 40enne in crisi col marito amava «partner» under 18: condannata

 
FoggiaSfiducia al sindaco
San Giovanni Rotondo, al Comune arriva il commissario

San Giovanni Rotondo, al Comune arriva il commissario

 

i nostri soldi

Cartelle pazze dell'Imu a Potenza
Notifiche per case inesistenti

Recapitati oltre 6.500 avvisi per imposte già pagate

 Cartelle pazze dell'Imu a PotenzaNotifiche per case inesistenti

di Angela Bovino

Una cartella di accertamento non si nega a nessuno. Deve avere pensato così il Comune di Potenza che ha inviato per raccomandata prima di Natale, anziché gli auguri ai suoi cittadini, migliaia di notifiche chiedendogli di pagare l'Imu del 2012 per case inesistenti o vendute un decennio prima o per imposte già pagate. 6.500 simpatiche letterine stanno man mano arrivando dall'inizio dell'anno nelle case dei potentini costringendo le persone a preparare documenti, interrogarsi su cosa accade e, armati di santa pazienza, a recarsi diligentemente all'ufficio tributi al piano terra del palazzo di S. Antonio La Macchia. Lì abbiamo incontrato ieri mattina molte persone, accolte gentilmente e pazientemente dal signor Tonino, la guardia giurata addetta agli eliminacode e a molto altro, il vero front man del front office addetto sopratutto a tranquillizzare gli utenti in arrivo. I cittadini preoccupati (e arrabbiati) una volta spiegata la questione agli addetti preposti, la maggior parte delle volte si sentono dire, che «è tutto a posto, se lei ha pagato, non c'è problema».

E no. Il problema c'è lo stesso gentile Comune, perché in fila ieri mattina, e nei giorni precedenti c'erano anziani con il bastone, lavoratori che hanno dovuto chiedere un permesso per venire a sapere ciò che già sapevano e persone parecchio contrariate. Come il signor Mario Fucci che accusa il Comune di tentata truffa nei confronti dei cittadini. La sua cartella di accertamento ammonta a quasi 900 euro, tra imposta, sanzione (del 30% calcolato su 408 euro), interessi e spese di notifica (6 euro). Peccato però che lui ci racconti di non essere proprietario di nessuna abitazione e, molto risentito, è pronto a denunciare il Comune «se non sistemano le cose». Dello stesso avviso anche il signor Valentino Berterame, pure lui con una cartella per una casa del tutto inesistente.

«Pensavo fossero cose che succedono solo a Scajola» ci ha detto ironicamente una volta uscito dall'ufficio in cui gli hanno fatto compilare – come agli altri – un modulo prestampato per fare richiesta di rettifica o annullamento in autotutela dell'atto di accertamento. Il modulo viene poi consegnato al protocollo dove da lunedì 8 gennaio scorso ne vengono protocollate di queste domande di annullamento quasi 100 al giorno. E chissà a chi toccherà protocollare la domanda di un morto. Anche ad una persona ormai defunta da anni è stato, infatti, inviato un accertamento Imu. Ad un parente degli eredi che ormai risiedono a Cuneo è toccata la mattinata all'ufficio tributi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400