Lunedì 08 Agosto 2022 | 11:50

In Puglia e Basilicata

Lavoro Puglia, «Bollenti Spiriti» incrocia il progetto Ue «Erasmus»

BARI - '''Bollenti Spiriti' ha incrociato il progetto Erasmus giovani imprenditori: l’Europa estende per la prima volta, ed in modo sperimentale, l’esperienza di successo dell’"Erasmus scambio di esperienze di studiò all’attività imprenditorialè".

19 Febbraio 2009

BARI - '''Bollenti Spiriti' ha incrociato il progetto Erasmus giovani imprenditori: l’Europa estende per la prima volta, ed in modo sperimentale, l’esperienza di successo dell’"Erasmus scambio di esperienze di studiò all’attività imprenditorialè". 

L’assessore alla Trasparenza della Regione Puglia, Guglielmo Minervini, ha spiegato così in un incontro con i giornalisti la nuova iniziativa che vede in partenariato la Regione Puglia ed il parco Tecnologico Tecnopolis in un progetto dedicato allo scambio europeo tra giovani imprenditori e giovani imprese.

"Una intera generazione – ha detto Minervini – è stata contrassegnata dall’esperienza di scambi tra le università europee. La cosiddetta 'generazione erasmus' è stata accompagnata nella maturazione di una coscienza europea, fattore decisivo per il formarsi di una identità europea". "Oggi – ha aggiunto Minervini – sperimentiamo un ulteriore sviluppo di questa esperienza con i giovani e il mondo delle giovani imprese".


"Il valore è lo stesso di Bollenti Spiriti: costruire politiche per aprire varchi all’attivazione giovanile. Vogliamo accompagnare le nostre giovani generazioni – ha sottolineato l'assessore regionale – ad una assunzione di responsabilità per la gestione diretta del loro futuro. E questa opportunità è estesa alle imprese che dovranno rappresentare la nostra offerta e, in questa fase di crisi, è ancor più importante stabilire relazioni e fare sistema". Intervenendo subito dopo,il presidente di Tecnopolis, Longobardi, ha sottolineato che proprio la prima "uscita" di Tecnopolis nel suo nuovo assetto societario è in questa collaborazione con la Regione Puglia.

"In questo progetto l’assessorato alla Trasparenza – ha detto – offrirà il suo peso istituzionale e tutta l’esperienza maturata con Bollenti Spiriti, mentre Tecnopolis mette a disposizione un forte contributo tecnico e la sua capacità di attrazione d’impresa". "La felice intuizione dell’Unione europea è stata quella di trasferire il successo dell’Erasmus al sistema delle PMI.", è la valutazione dell’europeista Ennio Triggiani.

 "Le piccole e medie imprese in Europa – ha ricordato – sono 23milioni, delle quali ben 6ml in Italia. Obiettivo di questa sperimentazione è evitare che il loro processo di internazionalizzazione si fermi. Erasmus giovani imprenditori è una prima risposta alla necessità di adattare il mercato unico alla dimensione delle piccole e medie imprese".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

EDITORIALI

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725