Sabato 20 Ottobre 2018 | 00:09

NEWS DALLA SEZIONE

Il caso a Roccanova (Pz)
Crisi editoria: in Basilicata un'edicola resiste da 100 anni

Crisi editoria: in Basilicata un'edicola resiste da 100...

 
Il punto
«Tap arriverà comunque a Brindisi-Mesagne», parla il presidente Emiliano

Tap, Emiliano avverte: gasdotto arriverà a Brindisi-Mes...

 
Sanità
Emiliano: «Stabilizzati 132 precari Asl Brindisi»

Emiliano: «Stabilizzati 132 precari Asl Brindisi»

 
Rivedi la diretta
La Voce Biancorossa presenta Marsala-Bari

La Voce Biancorossa presenta Marsala-Bari

 
Consegnate al comune
Petizione genitori tarantini per chiudere Ilva, raccolte 4mila firme

Petizione genitori tarantini per chiudere Ilva, raccolt...

 
Lele è stato dimesso
Negramaro, tour rinviato: nuove date a Bari il 13 e 14 marzo 2019

Negramaro, tour rinviato: nuove date a Bari il 13 e 14 ...

 
Razzia in via Bastioni
Brindisi, immigrato distrugge vetriauto in sosta in centro: arrestato

Brindisi, immigrato distrugge vetri auto in sosta in ce...

 
Dopo l'intervento
Taranto, bimba gettata dal balcone: trasferita al Gemelli

Taranto, bimba gettata dal balcone: trasferita al Gemel...

 
Commercio
Bari, dopo 66 anni chiudestorica salumeria De Carne«Il marchio lo porto con me»

Bari, dopo 66 anni chiude storica salumeria De Carne «I...

 
Costi della politica
Basilicata, taglio ai vitalizi: pronti i i ricorsi degli ex parlamentari

Basilicata, taglio ai vitalizi: pronti i i ricorsi degl...

 
Il nodo intramoenia
Ospedali, il giallo visite a pagamentodei medici: le Asl non forniscono i dati

Ospedali, il giallo visite a pagamento dei medici: le A...

 
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

i più letti

l'on. Rocco Palese

«I pugliesi pagano 270mln annui
per i viaggi della speranza»

sanità

Il deputato di Forza Italia, Rocco Palese, vicepresidente della Commissione bilancio della Camera spiega: «Quasi 190 milioni di euro costa alla Puglia l’inadeguatezza dei servizi sanitari che spinge cittadini sfiduciati ad andare a curarsi fuori regione. Soldi che, paradossalmente, alla fine pagano gli spessi cittadini sotto forma di tasse regionali aggiuntive per oltre 270 milioni di euro all’anno».

«È un cane che si morde la coda - aggiunge - un circolo vizioso perché se quei soldi spesi dalla Regione ogni anno per la mobilità passiva, ossia per i pugliesi che scelgono di curarsi fuori regione, restassero in Puglia, si potrebbero eliminare le tasse regionali aggiuntive e si potrebbe migliorare la qualità dell’assistenza. Invece - conclude Palese - l’incapacità con cui il sistema viene gestito fa sì che le prestazioni sanitarie erogate in Puglia siano al di sotto dei Lea (i livelli essenziali di assistenza; ndr), che ci sia una mobilità passiva che supera il 10% e che i cittadini continuino a pagare tasse regionali aggiuntive per oltre 270 milioni l’anno oltre ad un ticket da 1 euro a ricetta anche per gli esenti».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400