Mercoledì 10 Agosto 2022 | 06:42

In Puglia e Basilicata

PRONTO GAZZETTA «Gas, ho cambiato gestore e le bollette sono diventate esose»

17 Febbraio 2009

bollette gasdi MANLIO TRIGGIANI 

BARI - La signora Antonia Salomone ogni tanto ci pensa e non sa darsi una spiegazione. Al punto che ha deciso di ricorrere a Pronto Gazzetta, quasi come un’ultima spiaggia. Tre anni fa aveva un contratto con un’azienda fornitrice di gas. Con la liberalizzazione dell’offerta delle forniture, le fu sottoposta una proposta di sottoscrizione di contratto di fornitura di gas da parte di Enelgas. Non le parve vero: dopo aver lavorato all’Enel per quarant’anni, decise ovviamente di cambiare fornitore e passare all’azienda per la quale aveva lavorato per una vita. Un anno dopo, cioè, alla fine del 2006, «chiesi di controllare il contatore - spiega la signora Salomone - poiché temevo che ci fosse una fuga di gas. Infatti, vennero i tecnici e disposero il cambio di contatore. Non pensai di farmi rilasciare una ricevuta, magari con il numero di matricola del vecchio contatore e la quantità di consumo effettuato. Così da allora mi arrivarono - spiega la signora Salomone - bollette esose ma venivano fatturate con il vecchio numero di contatore. Ho telefonato più volte all’Enelg as per sapere qualche notizia in merito. Hanno risposto consigliandomi di non pagare. Ho fatto così attendendo qualche nuova indicazione finché, dieci giorni fa, mi è arrivata una raccomandata con la quale mi intimano di pagare subito altrimenti mi sospendono la fornitura di gas. Avevo notato, per la verità, che alcune bollette riguardano il vecchio contatore e altre il nuovo. Le somme sono esose». 

«Poiché i miei figli ora lavorano a Bologna - motiva la signora Salomone - e spesso per certi periodi li raggiungo nel capoluogo emiliano, il consumo di gas è davvero notevolmente diminuito. Tanto che, verificando, negli ultimi due anni, con il nuovo contatore, ho consumato circa 503 kw soltanto». La signora Antonia Salomone non sa che fare. E, dopo aver contattato più volte Enelgas, telefona a Pronto Gazzetta e chiede un intervento. Che fare? Enelgas è stata da noi sollecitata a definire la situazione e risolvere il problema. I tecnici hanno fatto sapere che stanno studiando la vicenda. Fra le ipotesi, la possibilità di procedimenti amministrativi interni che si sono sovrapposti, di fatto raddoppiando le posizioni dell’utente oppure il caso di contratti disdetti la cui numerazione non è stata eliminata. Oppure ancora il caso di forniture precedenti che non vengono staccate ma si sovrappongono. 

Insomma, al momento resta da verificare, con un’analisi che Enelgas, come detto, fa sapere che sta effettuando, se non si tratta per esempio, di una fornitura vecchia non staccata o di una previsione di consumo, in base al vecchio contatore, che non è più adeguata ai consumi attuali. «Spero - dice la signora - che venga risolto il problema perché dopo due anni penso che sia mio diritto pagare quanto è giusto che paghi. E se, ovviamente, al termine di questa situazione incresciosa - spera la signora Antonia Salomone - dovessi avere in restituzione delle somme da me già versate all’Enelgas, mi farebbe piacere se questa pratica avvenisse in tempi brevi». Da Enelgas hanno garantito che in tempi brevi il caso dovrebbe essere risolto.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 

BLOG

- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725