Lunedì 08 Agosto 2022 | 13:12

In Puglia e Basilicata

Voleva dimagrire muore a Lecce

Voleva dimagrire muore a Lecce
 LECCE - Una donna salentina di 48 anni, che la scorsa estate si era sottoposta a un intervento chirurgico al 'Gemellì di Roma per dimagrire è morta ieri sera, dopo mesi di calvario, nell'ospedale Vito Fazzi di Lecce. La donna, di Galatina, sposata e con due figli, che all'epoca pesava più di 130 chili, si ricoverò a giugno nel policlinico romano per sottoporsi a un intervento di riduzione dell'intestino.

11 Febbraio 2009

 LECCE - Una donna salentina di 48 anni, che la scorsa estate si era sottoposta a un intervento chirurgico al 'Gemellì di Roma per dimagrire è morta ieri sera, dopo mesi di calvario, nell'ospedale Vito Fazzi di Lecce. Suo marito ha denunciato la vicenda alla magistratura che ora ha avviato una inchiesta per accertare eventuali responsabilità. La donna, di Galatina, sposata e con due figli, che all'epoca pesava più di 130 chili, si ricoverò a giugno nel policlinico romano per sottoporsi a un intervento di riduzione dell'intestino.

 Per qualche tempo non ebbe problemi, ma dopo un pò cominciò ad avvertire dolori all'addome sempre più forti. Da allora è cominciato il suo calvario, fatto di continue entrate e uscite dagli ospedali, da quello di Galatina fino, nuovamente, al Gemelli dal quale è stata dimessa definitivamente alla fine dello scorso gennaio.

Anche dopo il suo ritorno a casa, però la donna ha continuato ad avvertire dolori sempre più forti. È stata allora ricoverata nell'ospedale Vito Fazzi di Lecce dove una tac ha rivelato la presenza di una infiammazione avanzata che aveva preso diversi organi. Una situazione molto grave dalla quale non si è più ripresa. Ieri sera la morte, oggi la denuncia presentata da suo marito ai carabinieri.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725