Mercoledì 17 Agosto 2022 | 09:09

In Puglia e Basilicata

Taranto, la campagna: «Un farmaco gratis a chi ha bisogno»

A San Valentino la campagna di donazione Banco Farmaceutico-Federfarma. Il responsabile Leo Tursi: «L’anno scorso abbiamo raccolto in media 133 farmaci per farmarcia». I farmaci raccolti vengono successivamente donati ad enti e associazioni che fanno assistenza sanitaria sul territorio. Un motivo in più per festeggiare l’amore, che ha tante facce

11 Febbraio 2009

FarmacistaQuest’anno più che mai San Valentino diventa l’occasione per compiere un gesto d’amore. Potrà farlo anche chi è single. Torna infatti sabato prossimo anche nelle farmacie di Taranto e provincia l’iniziativa «Dona un farmaco a chi ne ha bisogno» organizzata in tutt'Italia dalla Fondazione Banco Farmaceutico. Sarà infatti possibile acquistare un medicinale da banco per il quale non occorre la ricetta del dottore, aiutando chi non può permetterselo. L’iniziativa toccherà 78 province italiane, tra cui quella ionica. Il responsabile locale della Fondazione è Leo Tursi che, in collaborazione con Federfarma, presieduta da Rossano Brescia, organizza ogni anno la raccolta dei farmaci sin dal 2003, data in cui il Banco Farmaceutico ha aperto i battenti a Taranto. «Sabato sarà possibile acquistare un medicinale per far del bene a chi ne ha bisogno - spiega Tursi - in una delle farmacie di turno che hanno aderito all’iniziativa». 

La scelta del sabato non è casuale. «I volontari - precisa Tursi - possono venire ad aiutarci soltanto in questo giorno perché più liberi dagli impegni di lavoro». Il compito dei volontari consiste principalmente nell’illustrare - anzi, nel saper illustrare - l’iniziativa ai clienti delle farmacie che vi aderiscono. «Di sabato - sottolinea Tursi - le farmacie aperte sono abbinate ad alcune realtà del territorio. Certo, sono distribuite in modo tale da coprirlo tutto ma comunque inferiori rispetto a quelle aperte nei giorni feriali. Ciononostante, i dati sono abbastanza incoraggianti. L’anno scorso abbiamo raccolto in media 133 farmaci per farmacia superando anche la media nazionale. Ci sono state delle punte in alcune farmacie della provincia, come San Giorgio, e delle borgate di Lama e Talsano. Alcuni hanno raggiunto la farmacia solo per aderire all’iniziativa».

I farmaci raccolti vengono successivamente donati ad enti e associazioni che fanno assistenza sul territorio dove si trova la farmacia interessata alla raccolta. «A Paolo VI per fare un esempio - aggiunge Tursi - la donazione è rivolta alla parrocchia del Corpus Domini. Si tratta di farmaci di largo uso che servono per febbre, tosse ed altri sintomi per i quali il Servizio sanitario nazionale non dispensa dal pagamento ma di cui comunque si fa largo utilizzo». Casuale invece quest’anno è che l’iniziativa capiti nel giorno di San Valentino: «Sin da quando la raccolta dei farmaci è cominciata, esattamente 9 anni fa, per volere di Compagnie delle Opere e Federfarma di Milano, è stata sempre organizzata il secondo sabato del mese». 

Quest’anno, dunque, c'è un motivo in più per festeggiare l’amore, che ha tante facce. E forse questa è una delle più dolci. Per donare un farmaco, e con esso una briciola di speranza, basterà raggiungere una delle seguenti farmacie: Martina a Lama; Donadio a Laterza; Sasso a Massafra; eredi Monteleone a San Giorgio; Sacra Famiglia a Sava; Fascini a Talsano; e a Taranto, eredi Dinoi in viale Magna Grecia, De Giorgio in via Plinio, Lucrezio in via D’Aquino, Resta in via Mazzini, Quaranta in via Cesare Battisti, Fratelli Bellocci in via Grandi e Lobianco in corso Italia. [Pamela Giufrè]
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725