Mercoledì 17 Agosto 2022 | 08:41

In Puglia e Basilicata

Sei coppie lucane pronte a mettere al mondo un Benito

POTENZA - Sono sei, finora, le coppie lucane che si sono impegnate, in cambio di 1.500 euro, a dare ai figli che nasceranno a breve il nome di "Benito" o "Rachele". In palio ci sarebbero 500 mila euro.

06 Febbraio 2009

POTENZA - Sono sei, finora, le coppie lucane che si sono impegnate, in cambio di 1.500 euro, a dare ai figli che nasceranno a breve il nome di "Benito" o "Rachele". Lo ha detto Vincenzo Mancusi segretario regionale del Movimento sociale-Fiamma Tricolore e promotore dell’iniziativa 'beneficà che si prefiggerebbe di contrastare lo spopolamento dei piccoli centri della regione. In palio ci sarebbero 500 mila euro.

A novembre Mancusi annunciò di voler assegnare il bonus alle famiglie residenti in cinque Comuni potentini con un forte calo demografico (Carbone, Calvera, Cersosimo, Fardella e San Paolo Albanese). Oggi ha incontrato, a Potenza, i giornalisti -anche una troupe proveniente dalla Russia- per fare un primo bilancio della sua proposta.

L'iniziativa -ha detto Mancusi- "ha avuto un forte impatto mediatico" evidenziando di aver ricevuto "contributi da persone in diversi Paesi europei".


Le sei coppie candidate al 'bonus' hanno un’età compresa tra i 25 e i 35 anni. Ma due avrebbero però deciso di devolvere in beneficenza il contributo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725