Domenica 14 Agosto 2022 | 01:36

In Puglia e Basilicata

A Mesagne vigilessa record: 836 multe l'anno. Una al figlio

A Mesagne vigilessa record: 836 multe l'anno. Una al figlio
Antonella Rossetti, quarantottenne mesagnese, agente di polizia municipale da due, dopo un ventennio trascorso a fare l’impiegata, detiene un autentico record. Ben 836 multe soltanto nel 2008 vergate ai danni di altrettanti indisciplinati automobilisti. Tra costoro, tre assessori in carica e Stefano, suo figlio secondogenito

07 Febbraio 2009

Antonella Rossetti, vigilessaMESAGNE - È più temuta di «Calamity Jane» nel Far West delle strade di Mesagne: solo che vi riporta l’ordine, anziché sovvertirlo. E lo riporta a suon di multe: ben 836 in un anno soltanto. È Antonella Rossetti (nella foto), agente di polizia municipale in servizio dal 2006, ma impiegato comunale da oltre vent’anni. Per due decenni ha lavorato nell’ufficio dei Servizi sociali come addetto allo sportello. Solo all’apparenza un compito burocratico: doveva accogliere gli utenti, compilare i moduli e smistarne le pratiche indirizzandole al giusto destinatario. In realtà copriva preziose mansioni di «front office», che le hanno dato modo di dimostrare un’impag abile dolcezza: Antonella aveva l’effetto di una camomilla per l’utente bisognoso e, più spesso, arrabbiato. 

Sposata con Mario Crovace, ha due figli, Stefano e Carla . Può consentirsi il lusso di dichiarare la propria età: i suoi quarantotto anni pesano davvero meno di altri. Un concorso interno le cambia la vita: dai ritmi sedentari di «amministrativo» al movimentato stress della strada il passo è lungo e complicato. Si rimette in discussione, ma scoprirà che la divisa di vigile urbano è una sorta di seconda pelle. E lo scopriranno anche gli indisciplinati automobilisti mesagnesi. Oggi parlano in molti di lei: chi bene, chi peggio, ma ciascuno con rispetto. Hanno scoperto che sotto l’apparente soavità di Antonella palpita un cuore intrepido e... spietato. 

Per fare un bilancio illuminante della sua intransigenza basta scorrere le cifre: soltanto nel 2008 ha vergato la bellezza di 836 multe. Ha rovinato la giornata ad 836 persone, incauti o spericolati automobilisti noncuranti del codice della strada. Con la media di oltre due multe al giorno, considerando anche i festivi, Antonella ha battuto ogni record nel comando. Da un anno fa coppia (e non sarà un caso) con la collega Anna Turco, un «pedigree» di 670 multe. Quando sono di turno, le due temibili vigilasse non temono alcunché: «coprono» le zone assegnate con piglio militare anche in una società grettamente sessista come quella delle periferie meridionali. Solo agli inizi della carriera qualche zoticone si è permesso di reagire malamente, ma è stato redarguito con prontezza. I refrattari maleducati, normalmente «duri a morire», sono stati debellati. 

Tra i destinatari delle sue amare «notifiche », anche tre assessori in carica, Giovanni Guarini, Pierangelo Pagliara e Carmine Dimastrodonato. Guarini, ancora incredulo per averne beccate due o tre, sorride compiaciuto: «Come amministratore sono fiero di avere in organico vigili tanto ligi al dovere. Come automobilista e padre di famiglia faccio ammenda per le mie manchevolezze». «Adesso parcheggiano bene», commenta la Rossetti con naturalezza, cogliendo appieno la portata didattica della sanzione. Chissà cosa dice di lei suo figlio Stefano – un miracolo che non l’abbia ancora accoppata – quando, per un casco slacciato, ha dovuto pagare una salatissima multa usando l’«argent de poche» settimanale. Nessuno, né papà, né ovviamente la mamma, lo ha aiutato a sgravarsi la somma. 
E il figlio di uno stretto parente, a cui in una calda estate ha sequestrato lo scooter? «Da allora in quella famiglia non mi saluta più nessuno». Aspirazioni? «Nessuna, se non quella di continuare ad assolvere al mio compito con dignità». Ma strapparle quelle parole è compito arduo: «Il comandante Tito Ragusa ci ha ordinato il silenzio stampa». Giuseppe Florio
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725