Lunedì 19 Agosto 2019 | 04:17

NEWS DALLA SEZIONE

Coppa Italia
Lecce Salernitana

Lecce superstar batte la Salernitana 4-0. Bari, «schiaffo» ad Avellino. Monopoli asfaltato dal Frosinone

 
Vandalismo
Lecce, distrutto il «Tempietto» di via Rubichi. L'ira del vescovo

Lecce, distrutto il «Tempietto» di via Rubichi. L'ira del vescovo

 
Guardia costiera
Polignano, stop bagni a Lama Monachile: pericolo nuovi crolli

Polignano, stop bagni a Lama Monachile: pericolo nuovi crolli. L'Ordinanza

 
La polemica
Lega, scoppia il bubbone a Foggia: espulsioni e «sassolini». Arriva il nuovo segretario

Lega, scoppia il bubbone a Foggia: espulsioni e «sassolini». Arriva il nuovo segretario

 
Melpignano
Notte Taranta, montato il palco: quest'anno il carpet con gli artisti

Notte Taranta, montato il palco: quest'anno il carpet con gli artisti

 
Politica
L'ira di Altieri: «Emiliano rispetti i leghisti pugliesi»

L'ira di Altieri: «Emiliano rispetti i leghisti pugliesi»

 
Bollino rosso
Bari, auto in fiamme sull'A14: coda lunga 4 km e traffico in tilt

Bari, auto in fiamme sull'A14: coda lunga 4 km e traffico in tilt

 
Disagi in spiaggia
Monopoli, sversati liquami in mare: divieto balneazione al Lido Bianco

Monopoli, sversati liquami in mare: divieto balneazione al Lido Bianco

 
Incidenti stradali
Scontro frontale tra due auto tra Laterza e Ginosa: morto 40enne, 3 feriti

Puglia, domenica di sangue sulle strade: 4 morti a Laterza, Trinitapoli e Veglie

 
Il caso
Choc a Monopoli, una «Maria nera» ruba la scena alla «Madonna della Madia»

Choc a Monopoli, una «Maria nera» ruba la scena alla «Madonna della Madia»

 
Sviluppo
Il Sud sorprendente volano per l’avvio di nuove imprese

Il Sud sorprendente volano per l’avvio di nuove imprese

 

Il Biancorosso

Coppa Italia
Bari perde ad Avellino 1-0, sfiorato gol alla fine

Bari perde ad Avellino 1-0, sfiorato gol alla fine

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceVandalismo
Lecce, distrutto il «Tempietto» di via Rubichi. L'ira del vescovo

Lecce, distrutto il «Tempietto» di via Rubichi. L'ira del vescovo

 
HomeGuardia costiera
Polignano, stop bagni a Lama Monachile: pericolo nuovi crolli

Polignano, stop bagni a Lama Monachile: pericolo nuovi crolli. L'Ordinanza

 
FoggiaLa polemica
Lega, scoppia il bubbone a Foggia: espulsioni e «sassolini». Arriva il nuovo segretario

Lega, scoppia il bubbone a Foggia: espulsioni e «sassolini». Arriva il nuovo segretario

 
BrindisiIl caso
Cisternino, si appropriava di auto poste sotto sequestro: denunciato

Cisternino, si appropriava di auto poste sotto sequestro: denunciato

 
HomeIncidenti stradali
Scontro frontale tra due auto tra Laterza e Ginosa: morto 40enne, 3 feriti

Puglia, domenica di sangue sulle strade: 4 morti a Laterza, Trinitapoli e Veglie

 
GdM.TVIl ritrovamento
Scanzano Jonico, sulla spiaggia spunta un granchio tropicale

Scanzano Jonico, sulla spiaggia spunta un granchio tropicale

 
PotenzaIl caso
Castelmezzano, Rubano offerte in chiesa: messi in fuga da 2 parrocchiani

Castelmezzano, rubano offerte in chiesa: messi in fuga da 2 parrocchiani

 
BatL'iniziativa il 22 agosto
Bisceglie dedica a Leopardi la scalinata dell'Infinito

Bisceglie dedica a Leopardi la scalinata dell'Infinito

 

i più letti

Sindacati

Ilva, la protesta via aerea
striscione su un bimotore
«Indotto=zero garanzie»

Domani per un'ora un velivolo sventolerà un manifesto in difesa dei fornitori del siderurgico e delle mancate garanzie da parte delle nuova proprietà

presidio lavoratori Ilva a Roma

Presidio lavoratori a Montecitorio

DOMENICO PALMIOTTI

TARANTO - La scorsa estate sono andati al lavoro portando al braccio la fascia nera del lutto. Un gesto provocatorio per veicolare il loro stato di malessere e la condizione di precari. Domani si affidano ad un aereo bimotore per far sapere a Taranto che, col passaggio dell’Ilva ad Am Investco Italy - la nuova società di Arcelor Mittal e Marcegaglia che ha vinto la gara lanciata dai commissari - i loro posti (oltre 7mila) sono a serio rischio. Domani, infatti, dalle 11 alle 12, su iniziativa dei sindacati Cisl, Cgil e Uil dei servizi, dei trasporti, dell’edilizia, dell’energia e dei somministrati, un bimotore sorvolerà Taranto e l’area dell’Ilva trascinando uno striscione con la scritta «Indotto Ilva=Zero Garanzie». Il messaggio è semplice ed efficace e la forma scelta è originale. Si tratta di un piccolo aereo di solito utilizzato l’estate, nelle zone a mare, per promuovere un locale, un prodotto o un evento. «Siamo originali? Sì, può darsi - commenta Antonio Arcadio, segretario regionale Puglia della Fisascat Cisl -, ma se ricorriamo a queste forme innovative di sensibilizzazione, il motivo è che vogliamo che il nostro problema sia portato a conoscenza del maggior numero possibile di persone partendo proprio dai cittadini. In queste settimane si parla molto di Ilva, di 4mila esuberi diretti, ma esiste anche un mondo che si chiama indotto e appalto, lavoratori che ogni giorno si recano nel siderurgico per svolgere un’attività: dai trasporti alle mense, dalle pulizie industriali e civili alle manutenzioni, dai lavori edili a quelli di carpenteria. Sono - evidenzia Arcadio - 7.603 addetti che appartengono a 346 imprese, per i quali il passaggio di Ilva ad Am Investco è un grosso punto interrogativo».

Domani mentre l’aereo con lo striscione sorvolerà la città e la fabbrica, i lavoratori di questo settore saranno in assemblea davanti alla portinerie imprese del siderurgico. I sindacati chiedono che «le istituzioni e la politica garantiscano che nessun lavoratore perderà il posto di lavoro, compreso i lavoratori e le lavoratrici dell'indotto; la discussione di un piano industriale serio che non possa prescindere da tutte le unità dell'indotto e di come saranno utilizzate a seguito della nuova organizzazione industriale di Am Investco; l’utilizzo delle maestranze dell'indotto già presenti nell'Ilva per i lavori di bonifica previsti». E ancora: «ammortizzatori sociali uguali per tutti compreso l’indotto; agevolazioni per esposizione amianto e prepensionamenti anche per i lavoratori dell'indotto; lavoro e sicurezza, salute e benessere per tutti compreso l'indotto». «I più deboli, senza tutele e senza ammortizzatori sociali - dicono i sindacati -, non siano lasciati al loro destino, abbandonati colpevolmente alle logiche del mercato, dei cambi appalto o assegnazioni di commesse al massimo ribasso che, nella migliore delle ipotesi, potrebbero portare forti riduzioni orarie, reddituali e delle tutele normative e contrattuali, o, peggio ancora, alla fuoriuscita dal mercato del lavoro». E intanto domani alle 15 il governatore pugliese Michele Emiliano e il sindaco di Taranto, Rinaldo Melucci, incontreranno il ministro Carlo Calenda sull’Ilva. Il giorno dopo, infine, riprenderà al Mise la trattativa tra Am Investco, sindacati e Governo dopo lo strappo del 9 ottobre.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie