Giovedì 11 Agosto 2022 | 08:41

In Puglia e Basilicata

I medici in Puglia: obiezione contro il decreto sicurezza

I medici in Puglia: obiezione contro il decreto sicurezza
Lo ha dichiarato Filippo Anelli, vicepresidente dell’Ordine dei Medici di Bari e segretario generale della Fimmg Puglia contestando il dovere (secondo l'obbligo di legge) dei medici di denunciare gli immigrati irregolari che chiedono cure ospedaliere

06 Febbraio 2009

BARI – Pronti all’obiezione di coscienza se la Camera dovesse approvare l’emendamento passato al Senato che sopprime il comma 5 dell’art. 35 del Decreto Legislativo 286/98. Lo ha dichiarato Filippo Anelli, vicepresidente dell’Ordine dei Medici di Bari e segretario generale della Fimmg Puglia. «Un emendamento in palese contrasto con il Codice Deontologico», ha continuato Anelli, «che all’art. 3 prevede: dovere del medico è la tutela della vita, della salute fisica e psichica dell’Uomo e il sollievo dalla sofferenza nel rispetto della libertà e della dignità della persona umana, senza distinzioni di età, di sesso, di etnia, di religione, di nazionalità, di condizione sociale, di ideologia, in tempo di pace e in tempo di guerra, quali che siano le condizioni istituzionali o sociali nelle quali opera». 

Ogni medico, ha sottolineato, «è chiamato dunque a svolgere la propria opera per curare la persona umana. L’esercizio della medicina, così come riportato dall’art. 4 del codice deontologico, è fondato sulla libertà e sull'indipendenza della professione che costituiscono diritto inalienabile del medico». Proprio in nome di quella libertà, ha spiegato, «tutti i medici hanno giurato all’inizio della propria professione con la formula del Giuramento di Ippocrate di prestare la propria opera con diligenza, perizia e prudenza secondo scienza e coscienza e osservando le norme deontologiche che regolano l’esercizio della medicina e quelle giuridiche che non risultino in contrasto con gli scopi della professione».
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725