Domenica 21 Aprile 2019 | 00:09

NEWS DALLA SEZIONE

A taranto
Ex Ilva, ambientalisti Taranto: «Il 24 aprile presidio per arrivo Di Maio»

Ex Ilva, ambientalisti Taranto: «Il 24 aprile presidio per arrivo Di Maio»

 
L'incidente
Moto contro auto sulla Monopoli-Alberobello: muore un 54enne

Moto contro auto sulla Monopoli-Alberobello: muore un 54enne

 
La vicenda
Diffamò Vendola: Vittorio Sgarbi condannato da Cassazione

Diffamò Vendola: Vittorio Sgarbi condannato da Cassazione

 
In città
Bari: grosso nido d'api in via Salvemini, zona messa in sicurezza

Bari: grosso nido d'api in via Salvemini, zona messa in sicurezza

 
Il caso
Bari, chiude la gioielleria Trizio Caiati in via Sparano: addio a un altro negozio storico

Bari, chiude la gioielleria Trizio Caiati in via Sparano: addio a un altro negozio storico

 
Serie B
Lecce, stai in guardia: il Perugia ha mille risorse

Lecce, stai in guardia: il Perugia ha mille risorse

 
Nel Salento
Gallipoli, carabinieri portano uova di Pasqua ai bimbi ricoverati in ospedale

Gallipoli, carabinieri portano uova di Pasqua ai bimbi ricoverati in ospedale

 
Lo scontro
Incidente stradale sulla Terlizzi - Molfetta: muore una ragazza

Incidente sulla Terlizzi-Molfetta, auto si ribalta: muore una ragazza

 
Le festività pasquali
Pasqua, previsto a Matera un lungo ponte da tutto esaurito

Pasqua, previsto a Matera un lungo ponte da tutto esaurito

 
La storia a lieto fine
Dall'Argentina al trullo di Locorotondo: anziano migrante ritrova le sue radici

Dall'Argentina al trullo di Locorotondo: anziano migrante ritrova le sue radici

 
Il caso
Fasano, nascosti in un trullo tre chili di esplosivo: al via le indagini

Fasano, nascosti in un trullo tre chili di esplosivo: al via le indagini

 

Il Biancorosso

IL COMMENTO
Il primo gradino di una scalache porta molto più in alto

Il primo gradino di una scala
che porta molto più in alto

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariVerso il voto
Europee, i derby tutti pugliesi per Bruxelles

Europee, i derby tutti pugliesi per Bruxelles

 
TarantoA taranto
Ex Ilva, ambientalisti Taranto: «Il 24 aprile presidio per arrivo Di Maio»

Ex Ilva, ambientalisti Taranto: «Il 24 aprile presidio per arrivo Di Maio»

 
BrindisiL'incidente
Moto contro auto sulla Monopoli-Alberobello: muore un 54enne

Moto contro auto sulla Monopoli-Alberobello: muore un 54enne

 
LecceNel Salento
Gallipoli, carabinieri portano uova di Pasqua ai bimbi ricoverati in ospedale

Gallipoli, carabinieri portano uova di Pasqua ai bimbi ricoverati in ospedale

 
HomeLe festività pasquali
Pasqua, previsto a Matera un lungo ponte da tutto esaurito

Pasqua, previsto a Matera un lungo ponte da tutto esaurito

 
BatLotta allo spaccio
Barletta, sorpresi mentre confezionavano dosi di cocaina: 2 arresti

Barletta, sorpresi mentre confezionavano dosi di cocaina: 2 arresti

 
GdM.TVOperazione Ultimo Avamposto
Foggia, blitz antidroga sul Gargano: le videointercettazioni

Foggia, blitz antidroga sul Gargano: le videointercettazioni

 
PotenzaElezioni del 26 maggio
Potenza, Andretta candidata del centrosinistra: scalza De Luca

Potenza, Andretta candidata del centrosinistra: scalza De Luca

 

I beni di Luigi Pesce

Andria, confisca definitiva
per la roccaforte del clan

Andria, confisca definitiva per la roccaforte del clan

ANDRIA - E’ diventata definitiva la confisca, nei confronti del capo clan Luigi Pesce di 66 anni, di un appartamento, compresi gli arredi, nel cuore antico della città, al primo piano di una palazzina indipendente, composto da 13 stanze, per una superficie totale di 300 metri quadrati e un valore di 500 mila euro circa. L’immobile, secondo gli investigatori, era la roccaforte del clan Pesce-Pistillo, usato come quartiere generale delle attività del clan: il controllo e la custodia delle armi e della droga, spacciata nelle vie limitrofe, un territorio definito come 'occupato militarmentè da pusher e vedette. Confisca diventata inappellabile dopo che la Corte di appello di Bari aveva confermato quanto disposto dal tribunale del capoluogo di regione.

La roccaforte, intestata a prestanome ma riconducibile a Luigi Pesce, è situata nel centro storico di Andria, ad angolo fra via Santa Chiara e piazza Manfredi; era stata sottoposta a sequestro nel 2014 ed era stata confiscata l’anno successivo, su disposizione del tribunale di Trani. Si tratta di un bene del valore di circa 500.000 euro, sul quale la famiglia Pesce - Pistillo ha perso la facoltà d’uso, anche degli arredi, perché la corte di appello di Bari ha confermato quanto disposto dal Tribunale di Trani, ossia l’assoluta sproporzione tra il valore dei lavori di ristrutturazione effettuati nell’appartamento da Luigi Pesce e la capacità di reddito dichiarata, di quest’ultimo e dei suoi familiari.

Luigi Pesce, destinatario del provvedimento di confisca, è attualmente detenuto in quanto condannato in primo grado per associazione per delinquere finalizzata al traffico e allo spaccio di sostanze stupefacenti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400