Domenica 14 Agosto 2022 | 18:31

In Puglia e Basilicata

Carnevale di Putignano nel vivo  col giovedì dedicato ai single

Oggi 5 febbraio tocca farsi sentire ai «Pazzi» ai giovani non sposati, in un giovedì interamente dedicato a loro. Un giorno festoso, colorato dove, dalle 19.30 domina la caratteristica musica del gruppo «I Zumbafuss » che si alterna con quello dei «Zappalat» in uno stimolante anticipo di quanto è in programma sino al 24 febbraio
• Sammichele, balli in maschera secondo una tradizione del '700
• Casarano: il carnevale si farà

05 Febbraio 2009

di PALMINA NARDELLI

PUTIGNANO - Mentre mancano appena due giorni all’inizio della grande kermesse carnevalesca con la prima sfilata in programma domenica alle 15, il Carnevale di Putignano si è già annunciato da tempo nella cittadina dove si festeggia da 615 anni, con miti e riti ereditati da una millenaria tradizione. Momenti di sicura peculiarità che si evidenziano ancora anche attraverso i «giovedì» che dal 17 gennaio segnano il periodo carnevalesco sino al martedì grasso e che nel passato destinava questo giorno infrasettimanale a feste e balli in maschera, organizzati con vera passione nei caratteristici «ios'r» o sottani della città vecchia. I giovedì variano di numero ogni anno secondo la data d’inizio della Quaresima, e ognuno identifica uno strato sociale ben preciso. Sono 7 e, quando il calendario lo premette, il primo ad essere festeggiato è quello dei Monsignori, seguito da quello dei Preti, delle Monache, dei Vedovi, dei Pazzi, delle donne Sposate, dei Cornuti. Di solito, ad essere ricordati sono sempre gli ultimi tre. 

Quindi oggi 5 febbraio tocca farsi sentire ai «Pazzi» ai giovani non sposati, in un giovedì interamente dedicato a loro. Un giorno festoso, colorato dove, dalle 19.30 domina lungo le vie del paese la caratteristica musica del gruppo «I Zumbafuss » che si alterna con quello dei «Zappalat» e la loro strabiliante animazione musical-popolare, itinerante e irresistibile. E’ un stimolante anticipo di quanto è in programma sino al 24 febbraio, con musica, suoni, maschere, ritmi frenetici e colori di un carnevale sempre più mediterraneo, sempre più aperto a confronti e scambi di esperienze anche con gruppi di Paesi dive rsi. A Putignano, i «giovedì» ricordano feste di un passato lontano, enfatizzato dai racconti (quasi leggende urbane) tramandati di generazione in generazione, sull'onda di una nostalgia canaglia, quando solo nel periodo di carnevale la maggior parte della gente, con una vita semplice fatta di lavoro e sacrifici, poteva concedersi, mascherandosi, piccole follie e trasgressioni. La Fondazione di Carnevale ed alcune associazioni ripropongono, adattandoli ai tempi, i giovedì festosi di un tempo, ambientandoli nel centro storico, attraverso itinerari destinati ad incuriosire ed attrarre chi ama il carnevale più bello della Puglia.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725