Sabato 20 Ottobre 2018 | 04:28

NEWS DALLA SEZIONE

Il caso a Roccanova (Pz)
Crisi editoria: in Basilicata un'edicola resiste da 100 anni

Crisi editoria: in Basilicata un'edicola resiste da 100...

 
Il punto
«Tap arriverà comunque a Brindisi-Mesagne», parla il presidente Emiliano

Tap, Emiliano avverte: gasdotto arriverà a Brindisi-Mes...

 
Sanità
Emiliano: «Stabilizzati 132 precari Asl Brindisi»

Emiliano: «Stabilizzati 132 precari Asl Brindisi»

 
Rivedi la diretta
La Voce Biancorossa presenta Marsala-Bari

La Voce Biancorossa presenta Marsala-Bari

 
Consegnate al comune
Petizione genitori tarantini per chiudere Ilva, raccolte 4mila firme

Petizione genitori tarantini per chiudere Ilva, raccolt...

 
Lele è stato dimesso
Negramaro, tour rinviato: nuove date a Bari il 13 e 14 marzo 2019

Negramaro, tour rinviato: nuove date a Bari il 13 e 14 ...

 
Razzia in via Bastioni
Brindisi, immigrato distrugge vetriauto in sosta in centro: arrestato

Brindisi, immigrato distrugge vetri auto in sosta in ce...

 
Dopo l'intervento
Taranto, bimba gettata dal balcone: trasferita al Gemelli

Taranto, bimba gettata dal balcone: trasferita al Gemel...

 
Commercio
Bari, dopo 66 anni chiudestorica salumeria De Carne«Il marchio lo porto con me»

Bari, dopo 66 anni chiude storica salumeria De Carne «I...

 
Costi della politica
Basilicata, taglio ai vitalizi: pronti i i ricorsi degli ex parlamentari

Basilicata, taglio ai vitalizi: pronti i i ricorsi degl...

 
Il nodo intramoenia
Ospedali, il giallo visite a pagamentodei medici: le Asl non forniscono i dati

Ospedali, il giallo visite a pagamento dei medici: le A...

 
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

i più letti

In cella un 33enne

Picchia per anni moglie
e figli minorenni
un arresto a Foggia

polizia

FOGGIA - Per anni ha più volte picchiato la moglie, anche quando la donna era incinta, e in alcune circostanze anche i figli minorenni: è il motivo per cui un foggiano di 33 anni è stato arrestato dagli agenti della Squadra Mobile che gli hanno notificato un’ordinanza di custodia cautelar in carcere emessa dal gip del tribunale di Foggia per maltrattamenti in famiglia.

Le indagini erano scattate nel luglio scorso quando la moglie dell’uomo, dopo aver subito l’ennesima aggressione da parte del coniuge, aveva sporto denuncia alla polizia, dichiarando che subiva violenze dal 2013, anno del suo matrimonio, e che anche i figli minorenni subivano la stessa sorte. Per questi motivi la donna era stata costretta spesso a ricorrere a cure mediche.

Nel corso dell’ultima aggressione, prima della denuncia, l'uomo aveva dapprima aggredito la moglie con un coltello e poi le aveva lanciato contro una sedia, costringendo la donna a rifugiarsi con i figli nell’abitazione della madre e a chiamare la polizia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400