Mercoledì 17 Agosto 2022 | 12:22

In Puglia e Basilicata

Vendette dose mortale arrestato spacciatore foggiano

Si tratta di uno studente di 24 anni, che agli investigatori ha ammesso di aver venduto una modica quantità di eroina per 7,50 euro ad un 39enne, morto poco dopo nella villa comunale di Lucera dove si era iniettato la droga

03 Febbraio 2009

LUCERA (FOGGIA) - A conclusione di indagini avviate dopo la morte, avvenuta sabato 31 gennaio, di Roberto Lepore, di 39 anni, di Lucera, causata secondo gli investigatori da una overdose di eroina, i carabinieri hanno arrestato il presunto spacciatore: si tratta di Danilo Magaldi, uno studente di 24 anni. La sera del 31 gennaio, una telefonata giunta al numero di emergenza ha avvertito che nella villa comunale c'era un uomo riverso per terra e al loro arrivo gli operatori sanitari hanno constatato la morte di Lepore per overdose. Nel corso di successive indagini, i militari hanno accertato che la persona che aveva fatto la chiamata di soccorso era la stessa che non soltanto aveva venduto l’eroina a Lepore per 7,50 euro ma aveva anche consumato con lui la dose. Lo spacciatore ha indicato ai militari anche dove si trovavano la siringa e gli oggetti utilizzati per l’iniezione di eroina. Magaldi è accusato di spaccio di stupefacenti ed omicidio colposo. Gli inquirenti gli hanno concesso gli arresti domiciliari.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725