Lunedì 15 Agosto 2022 | 14:35

In Puglia e Basilicata

Antenna radio deturpa centro Porto Cesareo. Il Noe annuncia interventi in altri comuni (nella foto Latiano)

03 Febbraio 2009

A Porto Cesareo, tre persone, una donna di 69 anni di Carmiano, e i titolari di due emittenti radiofoniche, sono stati denunciati alla magistratura per abusivismo edilizio e deturpamento di bellezze naturali. 

I carabinieri del Noe di Lecce, a conclusione di indagini, condotte sulla base di una denuncia del circolo di Legambiente, hanno accertato che la donna, proprietaria di un immobile che si trova nel centro della località turistica del Salento e in un’area sottoposta a vincolo paesaggistico-ambientale, pur in assenza di permessi, avrebbe installato nella sua abitazione, un’antenna radio ripetitore utilizzata dapprima da un 38enne di Carmiano, responsabile di un’emittente radiofonica, e successivamente da un 56enne di Milano, amministratore unico dell’emittente che ora ha in uso la struttura.

latiano


L'iniziativa del Noe (Nucleo Operativo Ecologico) di Lecce apre di fatto uno scenario nuovo nella giungla delle antenne che svettano sui palazzi e  deturpando in molti casi i centri storici di molti paesi. 

Come nel caso di Latiano (documentato nelle foto di Rodolfo Rubino) dove una super antenna per la telefonia, installata oltre quindici anni fa, in un'area di proprietà della Telecom, a pochi passi della piazza principale, non è stata mai smantellata. Nè ridotta nelle sue dimensioni.

Le decisione del Noe di Lecce, che ha denunciato alla magistratura per abusivismo edilizio e soprattutto per "deturpamento di bellezze naturali" i proprietari di due emittenti radio di Porto Cesareo potrebbe adesso spingere molti amministratori, compresi quelli di Latiano a chiedere se non esistano situazioni come quella di Porto Cesareo da sanare. O nei quali non si possa prefigurare lo stesso reato di "deturpamento di bellezze. O, nel caso di Latiano di deturpamento delle bellezze storiche". 
A Latiano, quella super antenna, visibile dalla piazza, sicuramente deturpa il centro del paese. E forse danneggia anche la salute dei cittadini. Nell'uno o nell'altro caso sarebbe necessario un intervento. 

latiano
Dal Noe di Lecce assicurano che già nelle prossime ore potrebbe essere effettuato un sopralluogo proprio a Latiano per verificare se anche in questo caso esistono le stesse condizioni che hanno maturato il provvedimento di sequestro a Porto Cesareo 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725