Mercoledì 16 Gennaio 2019 | 02:18

NEWS DALLA SEZIONE

Forse per un litigio
Agguato a Triggiano, grave un 38enne: due colpi all'addome

Agguato a Triggiano, grave un 38enne: due colpi all'addome

 
L'inchiesta sui giudici
Quell'incontro tra il pm ambizioso e Lotti organizzato dal papà di Renzi

Quell'incontro tra il pm ambizioso e Lotti organizzato da papà Renzi

 
Giudici & mazzette
«Mi parlò di Gladio e servizi, voleva500 euro al giorno per le sue amanti»

«Parlò di Gladio e servizi, voleva
500 euro al giorno per le amanti»

 
La protesta
Gazzetta, altri tre giorni di scioperoI giornalisti: silenzio dei commissariFnsi: non rispettati diritti giornalisti

Gazzetta, altri 3 giorni di sciopero:
«I commissari non rispondono» 
Fnsi: violati diritti dei giornalisti

 
Inchiesta da Lecce
Trani, arrestati due magistrati per corruzione e falso ideologico

Trani, arrestati due magistrati: processi venduti per soldi, Rolex e diamanti.Imprenditore confessa: così pagai milioni

 
Burrasca
Maltempo, vento forte su Puglia, Basilicata e Calbaria

Maltempo, vento forte su Puglia, Basilicata e Calabria

 
Per Filippo Capriati
Il clan Capriati al porto di Bari, Autorità chiede 1mln di danni

Il clan Capriati al porto di Bari, Autorità chiede 1mln di danni

 
L'incontro
Trivelle, Emiliano: «Sospensiva non ci accontenta, serve agenzia per bloccare ricerche in mare»

Trivelle, Emiliano: «Sospensiva non ci accontenta, bloccare ricerche in mare»

 
Hanno agito in quattro
Brindisi: sparano e svaligiano gioielleria di centro commerciale, nessun ferito

Brindisi, sparano e svaligiano gioielleria, poi fanno incidente: fermati in 3

 
In una zona di campagna
Foggia, bomba contro villa allevatore di polli: «Mai alcuna minaccia»

Foggia, bomba contro villa allevatore di polli: «Mai alcuna minaccia»

 
La cerimonia
Nadia Toffa è cittadina onoraria di Taranto: «Siete la mia forza»

Nadia Toffa è cittadina onoraria di Taranto: «Siete la mia forza»

 

La studentessa di Specchia

Sedicenne scomparsa in Salento
In arrivo gli avvisi di garanzia

Sedicenne di Specchia scomparsa si cerca in una voragine di 40 metri

Continuano anche stamani le ricerche della studentessa scomparsa (fFoto Rocco Toma)

SPECCHIA (LECCE) - E’ da dieci giorni che Noemi è scomparsa. E con il passare delle ore la sua sparizione fa sempre più paura. Temono il peggio gli investigatori che, anche con i cani molecolari, continuano a cercare la sedicenne nei casolari abbandonati, negli inghiottitoi, nei pozzi e nelle grotte tra la cittadina in cui vive la ragazzina, Specchia, il paesino in cui risiede il suo fidanzato 17enne, Alessano, fino al Capo di Leuca. I vigili del fuoco del Saf si sono calati con un’autoscala nelle Vore di Barbarano, una voragine profonda circa 40 metri. Ma della ragazzina nessuna traccia. Da qui la decisione, che sarà presa formalmente domattina, di accelerare gli accertamenti iscrivendo i nomi di alcune persone nel registro degli indagati per sequestro di persona. Il passaggio è indispensabile per compiere esami tecnici irripetibili.

Uno di questi riguarda la Fiat 500 bianca sulla quale i due fidanzatini sono stati ripresi da una telecamera di sorveglianza attorno alle 5 del mattino del 3 settembre a Specchia, poche ore prima della scomparsa di Noemi. Nell’immagine si vede l'utilitaria arrivare e fermarsi in via san Nicola, a poche centinaia di metri da casa della giovane. A bordo ci sono i due fidanzati, con il 17enne al volante della vettura intestata alla madre. Fuori è buio. L’illuminazione pubblica è attiva e i fari dell’auto sono accesi. Dopo una decina di minuti la vettura riparte. Se i due ragazzini siano ancora a bordo non è certo perché l’illuminazione pubblica ha smesso di funzionare, perché è ormai l’alba, e i fari dell’auto restano spenti.

Cosa è successo nell’utilitaria?, si domandano gli inquirenti. Ascoltato dai carabinieri, il giovane ha detto di aver accompagnato la sedicenne nei pressi del campo sportivo di Alessano e di averla lasciata lì. Ma diversi particolari non quadrano. Noemi, infatti, ha lasciato a casa gli effetti personali, compresi soldi e cellulare, elementi questi che fanno pensare che dovesse incontrare rapidamente qualcuno. 

Ovviamente, al centro dell’attenzione c'è il fidanzato 17enne che ha un rapporto burrascoso con la famiglia di Noemi, che ha sempre ostacolato la loro relazione. C'è un breve filmato che descrive bene il carattere del ragazzo. Il 17enne è stato ripreso mentre rompe a colpi di sedia i vetri di una vecchia Nissan Micra parcheggiata per strada ad Alessano. L’auto sarebbe di una persona con la quale il giovane avrebbe avuto un acceso litigio e risalirebbe alla scorsa settimana, pochi giorni dopo la scomparsa della minorenne e poco tempo dopo un alterco avuto con il padre di Noemi che si era recato ad Alessano per avere informazioni sulla figlia.

«Noemi, per favore, torna a casa, ti stiamo aspettando. Ti cerchiamo da dieci giorni senza sosta», dice in preda alla commozione Benedetta, la sorella maggiore di Noemi, che lancia un appello affinché la sedicenne torni a casa. Benedetta si mostra speranzosa sull'esito della vicenda: «Sto vivendo malissimo i giorni che precedono la mia seduta di laurea, ma - dice - il 28 festeggerò con mia sorella». (di Roberto Buonavoglia, ANSA)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400