Mercoledì 14 Novembre 2018 | 20:45

NEWS DALLA SEZIONE

L'incontro
La Puglia a Roma per un turismo lento e sostenibile

La Puglia a Roma per un turismo lento e sostenibile

 
Dopo una perquisizione
Finto dentista dal 2015: cc sequestrano studio medico a Lecce davanti ai pazienti

Finto dentista dal 2015: cc sequestrano studio medico a Lecce davanti ai pazienti

 
Dopo la visita del vicepremier
Bari, criminalità in calo, Salvini: «Promessa mantenuta, il 35% in meno al Libertà»

Bari, criminalità in calo, Salvini: «Promessa mantenuta, il 35% in meno al Libertà»

 
Le dichiarazioni
Omicidio Desiree, il ghanese catturato a Foggia: «Con lei rapporto consensuale»

Omicidio Desiree, il ghanese catturato a Foggia: «Con lei rapporto consensuale»

 
la sentenza
Bari, adescava minori in chat: condannato a 8 anni

Bari, adescava minori in chat: condannato a 8 anni

 
Il ritorno
Il Lecce si gode il nuovo Lucioni

Il Lecce si gode il nuovo Lucioni

 
Serie D
Castrovillari - Bari: segui la diretta

Castrovillari - Bari finisce in parità: 1-1, Neglia in gol

 
Sfruttamento nei campo
Lesina, pagati 3 euro l'ora per raccogliere le olive: arrestati 2 caporali

Lesina, pagati 3 euro l'ora per raccogliere le olive: arrestati 2 caporali

 
Il folle gesto
Brindisi, il rush finaledei 5 candidati sindaco

Brindisi, disoccupato minaccia di darsi fuoco davanti al Comune

 
Tragedia sfiorata
Lecce, minaccia di lanciarsi nel vuoto dal tribunale: salvato

Lecce, minaccia di lanciarsi nel vuoto dal tribunale: salvato

 
Lotta al crimine
Furti di pesce e olive, detenzione e ricettazione: 3 arresti e 3 denunce nel Foggiano

Furti di pesce e olive, droga e ricettazione: 3 arresti e 3 denunce nel Foggiano

 
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

Le indagini

Bari, stupro di gruppo
su 15enne: esame del dna

Disposti dal pm accertamenti sulla presunta violenza sessuale avvenuta all'interno del Porto

porto bari

Nuovi accertamenti tecnici sono stati disposti dalla Procura di Bari nell’ambito dell’indagine sulla presunta violenza sessuale di gruppo ai danni della 15enne barese avvenuta lo scorso 1 agosto. I genitori della ragazza, sulla base del racconto della figlia, denunciarono che era stata stuprata a turno da cinque ragazzi, quattro minorenni fra i quali il suo ex fidanzatino e un 18enne, all’interno del porto di Bari (tutti identificati e attualmente indagati a piede libero).

La magistratura ha conferito l’incarico per accertamenti biologici ed esami comparativi sulle tracce di dna. All’indomani del presunto stupro di gruppo, i Carabinieri sequestrarono gli indumenti che la presunta vittima e i cinque ragazzi indossavano quella sera (persino le scarpe), oltre a campioni prelevati sulle due auto su cui sarebbe avvenuta la violenza, sul manto stradale e anche cicche di sigarette repertate nel parcheggio intorno all’area portuale, teatro del presunto stupro. Su questi reperti saranno eseguite le verifiche.

Agli atti del fascicolo, coordinato dal pm della Procura ordinaria Simona Filoni e, per i Minorenni, dal pm della magistratura minorile Rosario Plotino, ci sono inoltre i video delle telecamere di sorveglianza della zona, l’esito degli esami clinici eseguiti sulla vittima quella notte, gli accertamenti tecnici in corso sui telefoni dei ragazzi e il racconto della 15enne, sentita per ore dagli inquirenti alcuni giorni dopo i fatti. Stando alla denuncia, i cinque ragazzi avrebbero attirato la ragazza in una zona isolata all’interno dell’area portuale di Bari, immediatamente a ridosso della città Vecchia, abusando di lei a turno e uno di loro avrebbe anche filmato ogni cosa.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400