Mercoledì 22 Maggio 2019 | 23:16

NEWS DALLA SEZIONE

La morte del 66enne
Manduria, interrogati due minori dei video del pestaggio a sangue

Manduria, interrogati due minori dei video del pestaggio a sangue

 
Regione Puglia
Caso Di Gioia, mozione di sfiducia contro l'assessore pro Lega

Caso Di Gioia, mozione di sfiducia contro l'assessore pro Lega

 
Ricerca
Tumori, a S. Giovanni Rotondo isolate le «cellule camaleonte» nel sangue: base per diagnosi e cura

Cura tumori, a San Giovanni Rotondo isolate «cellule camaleonte» nel sangue

 
La guardia costiera
Bari, sequestrati oltre 6 quintali di tonno: il pesce dato in beneficenza

Bari, sequestrati oltre 6 quintali di tonno: pesce in beneficenza

 
Il giallo
Santeramo, ritrovata la statua di Sant’Erasmo: abbandonata in un casolare

Santeramo, ritrovata la statua di Sant’Erasmo: abbandonata in un casolare

 
È in prognosi riservata
Nardò, esplode distributore di bevande: grave operaio 23enne

Nardò, esplode distributore di bevande: grave operaio 23enne

 
nel foggiano
mattinata

Mafia, amministrazione giudiziaria per ditta allevamento a Mattinata

 
Giustizia svenduta
Magistrati arrestati, Savasta sapeva dell'arresto: «Decisi di non scappare»

Trani, Savasta sapeva dell'arresto: «Decisi di non scappare»

 
Regione
Sanità in Puglia, buco da 140mln per le protesi nelle Asl

Sanità in Puglia, buco da 140mln per le protesi

 
Nel foggiano
Volturara Appula, a 49 anni si taglia con motosega: trovato morto

Volturara Appula, a 49 anni si taglia con motosega: trovato morto

 
La storia
Bari, anziano a digiuno per giorni, picchiato e isolato in casa: arrestata badante

Bari, anziano a digiuno per giorni, picchiato e isolato in casa: arrestata badante

 

Il Biancorosso

L'ANALISI
Bari, 10 milioni di euro per il mercatoDe Laurentiis vuole crescere in fretta

Bari, 10 milioni di euro per il mercato: De Laurentiis vuole crescere in fretta

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoTaranto
Ex Ilva, Usb minaccia azioni legali su graduatorie esuberi

Ex Ilva, Usb minaccia azioni legali su graduatorie esuberi

 
BariL'enfant prodige
Mola, baby genio a 8 anni vince i nazionali dei Giochi Matematici

Mola, baby genio a 9 anni vince i nazionali dei Giochi Matematici

 
BatDopo la scossa
Terremoto in Puglia, domani riaprono le scuole a Bisceglie

Terremoto in Puglia, domani riaprono le scuole a Bisceglie

 
MateraL'idea
Matera 2019: mille studenti in marcia per la «Cultura»

Matera 2019: mille studenti in marcia per la «Cultura»

 
LecceÈ in prognosi riservata
Nardò, esplode distributore di bevande: grave operaio 23enne

Nardò, esplode distributore di bevande: grave operaio 23enne

 
Foggianel foggiano
mattinata

Mafia, amministrazione giudiziaria per ditta allevamento a Mattinata

 
BrindisiDopo la denuncia
Erchie, picchia e minaccia la moglie per anni: arrestato

Erchie, picchia e minaccia la moglie per anni: arrestato

 
PotenzaL'operazione
GdF, a Lauria scoperti 5 lavoratori in nero

GdF, a Lauria scoperti 5 lavoratori in nero

 

i più letti

sanità

Per mamme e neonati
disponibile la milk room

Spazio confortevole ricavato accanto all'unità di terapia intensiva

Per mamme e neonati disponibile la milk room

di Maria Rosaria Gigante

Sullo sfondo, sulla parete adiacente ad un’ampia vetrata coperta da una tenda che lascia filtrare una luce chiara, un gigantesco poster con una rilassante e fresca immagine alpina. Sotto, tre comode postazioni per raccogliere il latte materno, confortevoli poltrone. Intorno, un sottofondo musicale per consentire il massimo relax. E’ la nuova “milk room”, l’hanno chiamata così proprio per la funzione che svolge, inaugurata ieri al SS. Annunziata, in uno apposito spazio ricavato e fatto allestire allo scopo a ridosso dell’Unità di terapia intensiva neonatale. Che, con dieci posti letto (cullette) di terapia intensiva, sedici di terapia subintensiva, è un reparto che marcia sempre a pieno ritmo. Con numerose mamme costrette fino all’altro ieri a “tirarsi” il latte a casa e a trasportarlo in ospedale con tutti i rischi connessi con questa operazione. Ma il latte materno – nonostante il timore impresso a molte mamme dalla vicenda del “latte alla diossina” in binomio con la città inquinata – è in assoluto l’alimento biologico di massima importanza per i neonati.

Ancor di più lo è per i nati pretermine. Per le mamme poi è il mezzo con cui è più naturale riannodare quel legame speciale interrotto da una nascita prematura. Per questo, l’aver voluto una “milk room” in ospedale è proprio l’affermazione più che convinta dell’importanza dell’allattamento materno nella crescita di ogni bambino. Per l’intero reparto, per le numerose utenti della struttura, per la città, è semplicemente un fatto di civiltà consentire che tutto ciò accada in uno spazio adeguato. Il tutto è stato reso possibile grazie alle associazioni Simba onlus, Sempre insieme per il Mondo dei Bambini, e da Mister Sorriso. A loro volta i fondi raccolti da Simba onlus sono il frutto di una raccolta alcune scuole di Taranto (Renato Moro, San Giovanni Bosco, Dante, Sciascia) e di Teleperformance, mentre i fondi raccolti da Mister Sorriso sono stati donati dall’Associazione Mille Mani di Monteiasi e dalla stessa Mister Sorriso. I rappresentanti delle associazioni – ben riconoscibili dal naso rosso posticcio e da camici rallegrati da tutti i colori e gli escamotage necessari a strappare un sorriso – hanno fatto da sfondo ieri alla cerimonia ufficiale di taglio del nastro della “milk room”.

Presenti il direttore dell’Utin, Oronzo Forleo, che ha fortemente voluto la realizzazione di questa stanza, ed il direttore generale dell’ Asl, Stefano Rossi. Che coglie l’occasione per rimarcare l’importanza della collaborazione tra istituzioni e volontariato. Una sinergia che contribuisce ad alimentare la valutazione di eccellenza della struttura che la ospita. Poi il dg Rossi incalza proprio sulle strutture di eccellenza che cancellano i vecchi modelli sanitari per proporre hub specialistici in stretto collegamento con il territorio. Ecco, perché, dice, molte volte la difesa dell’esistente e/o di vecchi modelli è del tutto controproducente. Va pertanto nella direzione di una sanità moderna ciò che sarà inaugurato lunedì prossimo al Moscati: l’Unità di Manipolazione Farmaci Antiblastici della Struttura Complessa di Farmacia in grado di aumentare le preparazioni magistrali di farmaci antiblastici (oggi intorno alle 35 mila) destinati ai pazienti oncologici ed ematologici della Asl di Taranto e Brindisi e la nuova modernissima Endoscopia Bronchiale, una delle strutture più all’avanguardia in Italia per la diagnostica oncologica del polmone.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400