Lunedì 30 Marzo 2020 | 18:45

NEWS DALLA SEZIONE

bollettino nazionale
Coronavirus in Italia, oltre 100mila contagiati ma cala la curva dei positivi. 812 le vittime Picco delle persone guarite: 1.590 in 24 ore

Coronavirus in Italia, oltre 100mila contagiati, cala la curva dei positivi. 812 le vittime. Record di guariti: 1.590 in 24 ore

 
I dati
Quanti i contagi da Covid 19 in Puglia? Parla il presidente dell'Ordine dei Medici Anelli

Quanti i contagi da Covid 19 in Puglia? Parla il presidente dell'Ordine dei Medici di Bari, Filippo Anelli: la diretta

 
Il bollettino
Coronavirus Puglia, sale la curva: 163 casi in un giorno, 1712 contagiati. Cinque i decessi. Tutti i dati per provincia

Coronavirus Puglia, sale la curva: 163 casi in un giorno, mai così tanti. 1712 contagiati. 5 i decessi. I dati per provincia

 
emergenza coronavirus
Soleto, focolaio contagio in casa di riposo: altri 2 anziani morti

Soleto, focolaio in casa di riposo: altri 2 anziani contagiati morti

 
la descisione
Puglia, reddito di dignita, la Regione stanzia 37 milioni

Puglia, reddito di dignità, la Regione stanzia 37 milioni

 
Calcio
Il Bari aspetta un nuovo start: al via una settimana cruciale

Il Bari aspetta un nuovo start: al via una settimana cruciale

 
La tragedia
Lecce, donna precipita dal balcone mentre pulisce i vetri: morta sul colpo

Lecce, donna precipita dal balcone mentre stende i panni: morta sul colpo

 
emergenza coronavirus
Altamura, muore vigile urbano risultato positivo

Altamura, muore vigile urbano risultato positivo

 
la denuncia
Adelfia, Comune devastato dopo raid notturno di ladri-piromani

Adelfia, Comune devastato dopo raid notturno di ladri-piromani

 
bollettino regionale
Coronavirus Basilicata, i positivi salgono a 211 Cinque le vittime

Coronavirus Basilicata, i positivi salgono a 210 Cinque le vittime

 
L'allarme
Bari, Ordine dei medici: contagi superiori ai dati ufficiali, serve fare più test

Bari, Ordine dei medici: contagi superiori ai dati ufficiali, serve fare più test. Anelli in diretta sulla pagina Fb della Gazzetta

 

Il Biancorosso

Serie c
Bari calcio, il portiere Marfella «La quarantena tra allenamenti e play, state a casa»

Bari calcio, il portiere Marfella «La quarantena tra allenamenti e play, state a casa»

 

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaLieto fine
Potenza, trovata anziana che si era allontana da casa di riposo

Potenza, trovata anziana che si era allontana da casa di riposo

 
Puglia con le stelletteEMERGENZA CORONAVIRUS
Brindisi, controllo del territoriomobilitati i militari del San Marco

Brindisi, controllo del territorio: mobilitati i militari del San Marco

 
Homeemergenza coronavirus
Soleto, focolaio contagio in casa di riposo: altri 2 anziani morti

Soleto, focolaio in casa di riposo: altri 2 anziani contagiati morti

 
TarantoControlli della polizia
Taranto, a spasso dopo un tentato furto: nei guai un 30enne

Taranto, a spasso dopo un tentato furto: nei guai un 30enne

 
Materaspeculazione
Emergenza Coronavirus, a Matera sindacati denunciano aumento prezzo beni di prima necessità

Emergenza Coronavirus, a Matera sindacati denunciano aumento prezzo beni di prima necessità

 
Bariemergenza coronavirus
Bari, Emiliano invita enti e agenzie regionali a liquidare parcelle avvocati

Bari, Emiliano invita enti e agenzie regionali a liquidare parcelle avvocati

 
Foggiala decisione
Sequestro conti Tirrenia, stop collegamenti con le Tremiti

Sequestro conti Tirrenia, stop collegamenti con le Tremiti

 
Batemergenza coronavirus
Trani, Ordine avvocati: «Pieno sostegno al mondo della Sanità»

Trani, Ordine avvocati: «Pieno sostegno al mondo della Sanità»

 

i più letti

l'emergenza

Xylella, non ripartono
i monitoraggi nei campi

La Commissione europea irritata. Situazione compromessa

Xylella, non ripartono  i monitoraggi nei campi

di Marco Mangano

BARI - La Xylella Fastidiosa - la batteriosi killer degli ulivi - avanza indisturbata verso il Nord della Puglia all’indomani dell’ultimatum comunitario con cui Bruxelles ha ordinato gli sradicamenti senza possibilità di proroghe. I monitoraggi della Regione - dopo un lungo e pericoloso stop - avrebbero dovuto ripartire lo scorso lunedì, ma ciò non è avvenuto suscitando irritazione nella Commissione Ue.

Quelli che fino a qualche mese fa erano soltanto moniti di Bruxelles all’Italia, si sono trasformati in ultimatum. La Commissione europea qualche giorno fa non ha usato mezzi termini e ha mostrato di avere esaurito la pazienza: è pronta a elevare sanzioni molto dolorose se la Puglia manterrà la linea morbida. A Bruxelles nulla importa dei ricorsi al Tar cui si sono rivolti numerosi proprietari di alberi colpiti da decreti di sradicamento. La Commissione pare disgustata dalla distribuzione di modelli (denunciata dalla Gazzetta) effettuata da uno pseudo-movimento per opporsi agli abbattimenti di ulivi ammalati.

Se si percorrono alcuni tratturi che nel Salento si snodano fra i meravigliosi uliveti, si constata che la situazione è vicina al punto di non ritorno. Le arature - necessarie a distruggere le uova dell’insetto vettore, la sputacchina - state effettuate con il contagocce, nonostante la Commissione Ue le abbia ordinate da moltissimo tempo (erano previste nei piani stilati dal generale Silletti, l’ex commissario delegato del governo per contrastare l’avanzata della patologia). E - a quanto si apprende in ambienti comunitari - la Commissione non avrebbe digerito affatto il mancato utilizzo di pesticidi, necessari per arrestare la terribile batteriosi.

Nel Nord Barese è ormai scattato il conto alla rovescia: fra i produttori oleari di alta qualità c’è chi, con il muso lungo, afferma: «Les jeux sont faits» e dargli torto appare un’operazione complessa. Occorre realismo: la patologia arriverà in quelle aree, la speranza è che approdi il più tardi possibile. L’individuazione di un ulivo colpito dalla malattia in un’area di servizio fra le località turistiche di Rosa Marina e di Monticelli (marine di Ostuni) ha accresciuto le paure. Ha fatto comprendere che il trasporto passivo (la sputacchina si ripara sotto i teloni dei camion) può far compiere salti lunghissimi all’insetto vettore.

«L’aut aut dell’Ue, pronta a formalizzare la procedura d’infrazione nel caso in cui l’Italia non attui le prescrizioni comunitarie imposte, non deve essere sottovalutato perché la Puglia rischia di mettere a repentaglio i passi avanti, anche in termini di ritrovata credibilità, fatti dalla Regione in sede comunitaria», afferma il presidente di Coldiretti Puglia, Gianni Cantele .

«I monitoraggi sono fermi da febbraio scorso - denuncia - e avrebbero dovuto ripartire ad aprile. Il ritardo fin qui accumulato doveva risolversi ieri (lunedì per chi legge, ndr), ma la campagna ha subito un ulteriore slittamento. Eppure l’apertura dell’Ue al reimpianto era stata “facilitata” dalla prima seria campagna di monitoraggio, invocata da Coldiretti Puglia fin dall’estate del 2014, che ha individuato, con la migliore precisione possibile, il margine più settentrionale del contagio, così come non si può più derogare all’obbligo che ogni focolaio vada affrontato secondo normativa. Rinnoviamo - conclude Cantele - la richiesta all’assessore regionale alle Risorse agroalimentari di convocare un tavolo permanente, dove poter condividere e accompagnare le necessarie strategie di contrasto alla Xylella con una più attiva partecipazione territoriale».

Da registrare l’intervento di ieri del prof. Riccardo Valentini nel summit di Lecce sulla ricerca per la lotta al patogeno che sta distruggendo gli ulivi della Puglia meridionale: «Il dramma Xylella Fastidiosa nel Salento è un problema di portata storica, per questo lancio l'appello ai colleghi di tutto il mondo affinché vengano a vedere cosa sta succedendo e provino, ciascuno per le proprie competenze, a collaborare nella ricerca di una soluzione».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie