Martedì 13 Novembre 2018 | 17:32

NEWS DALLA SEZIONE

Premiato a Vienna
Il miglior apprendista in Europa è un brindisino: lavora nell'Enel di Cerano

Il miglior apprendista in Europa è un brindisino: lavora nell'Enel di Cerano

 
Il furto
Bari, ruba un portafoglio dal camerino del Petruzzelli: arrestato vigilante

Bari, ruba un portafoglio dal camerino del Petruzzelli: arrestato vigilante

 
Inquinamento
Pioggia acida nel Leccese, la Procura apre un'inchiesta

Pioggia acida nel Leccese, la Procura apre un'inchiesta

 
Abusi e violenze
Francavilla, nigeriano tormenta per anni una connazionale: arrestato

Francavilla Fontana, nigeriano tormenta per anni la sua ex: arrestato

 
L'appuntamento
Castrovillari-Bari, il punto con La Voce Biancorossa: segui la diretta

Castrovillari-Bari, il punto con La Voce Biancorossa: segui la diretta

 
L'udienza il 14 gennaio
Lecce, usò il compagno come cancellino umano, bullo rinviato a giudizio

Lecce, usò il compagno come cancellino umano, bullo rinviato a giudizio

 
Si chiamava Jaco
S.Pietro Vernotico, morto il cane bruciato vivo perché abbaiava troppo

S.Pietro Vernotico, morto il cane bruciato vivo perché abbaiava troppo

 
Vittima l'81enne Rocco Petrillo
Foggia: militante Lega aggredito da 5 migranti, la denuncia del vicesegretario regionale

Foggia: militante Lega aggredito da 5 migranti, la denuncia del vicesegretario regionale

 
A Bari il flash mob
Emiliano al flash mob per libertà di stampa: «Giornalisti fondamentali in controllo democrazia»

Emiliano difende libertà di stampa: «Giornalisti necessari in controllo democrazia»

 
a Foggia
"C'è un ladro in casa", ma voleva solo mangiare prosciutto e formaggio: arrestato

"C'è un ladro in casa", ma voleva solo mangiare prosciutto e formaggio: arrestato

 
L'operazione a Bari
Nichel e cromo 100 volte più alti del limite: GdF Bari sequestra 1 milione di ombretti e fard

Nichel e cromo 100 volte più alti del limite: GdF sequestra 1 milione di cosmetici cinesi

 
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

Presunto finanziamento illecito

Legali: per Cassazione
nessuna corruzione
addebitabile a Fitto

ROMA - «La sesta sezione penale della Cassazione ha oggi definitivamente accertato che non c'è stata nessuna corruzione addebitabile a Raffaele Fitto: il fatto non sussisteva e non sussiste». Questa la dichiarazione degli avv.ti Francesco Paolo Sisto e Luciano Ancora, difensori di Fitto, all’esito del giudizio. «La Cassazione -si legge in una nota -ha inoltre accolto il ricorso della difesa sul finanziamento illecito ai partiti ed ha rilevato un difetto di motivazione relativamente alla prescrizione applicata alla vicenda fondo del presidente: sarà l’occasione per ottenere - al di là della soluzione processuale della prescrizione - un’altra pronuncia favorevole di pieno merito».

«Il dr Giampaolo Angelucci, appresa la notizia che la Corte di Cassazione ha confermato in via definitiva la sua assoluzione e quella delle società del Gruppo Tosinvest dalle accuse mosse dalla Procura di Bari, come al momento dell’inizio di questa vicenda ben 11 anni or sono, conferma la piena fiducia nella Magistratura». E’ quanto si legge in una nota del Gruppo Tosinvest.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400