Mercoledì 24 Aprile 2019 | 13:11

NEWS DALLA SEZIONE

Stalking
Francavilla, non accetta la relazione dell'ex e aggredisce lui e la compagna: arrestata

Francavilla, non accetta la relazione dell'ex e aggredisce lui e la compagna: arrestata

 
emergenza in puglia
Xylella nel Barese, Noci firma l'ordinanze per bloccare il batterio

Xylella nel Barese, Noci firma l'ordinanza per bloccare il batterio

 
La visita
Ex Ilva, Di Maio a Taranto: scatta il sit in oltre la zona rossa

Ex Ilva, Di Maio a Taranto: «Immunità penale? È una vittoria dei tarantini»
Scatta sit in oltre zona rossa

 
La festa non autorizzara
Taranto, si sballano a rave party: 17 denunciati, tra loro un minorenne

Taranto, si sballano a rave party: 17 denunciati, tra loro un minorenne

 
La denuncia
Brindisi, si faceva inviare video hard da sua allieva di 12 anni

Brindisi, si faceva inviare video hard da sua allieva di 12 anni

 
L'inchiesta
Lecce, magistrati arrestati: chiesto incidente probatorio. Altro pm indagato

Lecce, magistrati arrestati: chiesto incidente probatorio. Altro pm indagato

 
Il caso
Lecce-Brescia, commento su web scatena la polemica: l'amministratore del forum prende le distanze

Lecce-Brescia, commento su web scatena la polemica: l'amministratore del forum prende le distanze

 
Sull'Isola di Capraia
Migranti, 17 curdi sbarcano alle Isole Tremiti: tra loro donne e bambini

Migranti, 18 curdi sbarcano alle Isole Tremiti: hanno pagato 4mila euro per il viaggio

 
Le indagini
Disastro ambientale Val D'agri, suicida avvisò con memoriale

Disastro ambientale Val D'agri, suicida avvisò con memoriale

 
Il nodo dei centri di raccolta
Rifiuti elettronici, Puglia meglio del 2017 ma resta fanalino di coda

Rifiuti elettronici, Puglia meglio del 2017 ma resta fanalino di coda

 
Solidarietà
Pasqua in Mozambico, la storia di 3 volontari pugliesi in Africa

Pasqua in Mozambico, la storia di 3 volontari pugliesi in Africa

 

Il Biancorosso

L'ANALISI
Bari, e adesso cosa si fa?Si accarezza il sogno scudetto

Bari, e adesso cosa si fa?
Si accarezza il sogno scudetto

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceL'operazione dei cc
Lecce, distruggono i vetri di 5 auto e di un’ambulanza: denunciati

Lecce, distruggono i vetri di 5 auto e di un’ambulanza: denunciati

 
BrindisiStalking
Francavilla, non accetta la relazione dell'ex e aggredisce lui e la compagna: arrestata

Francavilla, non accetta la relazione dell'ex e aggredisce lui e la compagna: arrestata

 
Homeemergenza in puglia
Xylella nel Barese, Noci firma l'ordinanze per bloccare il batterio

Xylella nel Barese, Noci firma l'ordinanza per bloccare il batterio

 
HomeLa visita
Ex Ilva, Di Maio a Taranto: scatta il sit in oltre la zona rossa

Ex Ilva, Di Maio a Taranto: «Immunità penale? È una vittoria dei tarantini»
Scatta sit in oltre zona rossa

 
MateraIn fiamme
Matera, divampa un incendio ferito un carabiniere

Matera, divampa un incendio ferito un carabiniere

 
PotenzaIl nuovo volto della regione
Basilicata, Bardi prende tempo: giunta dopo i 10 giorni

Basilicata, Bardi prende tempo: giunta dopo i 10 giorni

 
BatBotta e risposta
Andria, accuse e veleni: fra Marmo e Giorgino volano gli stracci

Andria, accuse e veleni: fra Marmo e Giorgino volano gli stracci

 

fasano

Malattie dei pescatori, manca
il riconoscimento ufficiale

Malattie dei pescatori,  manca il riconoscimento ufficiale

FASANO - Una giornata di studio indetta dalla Flai Cgil di Brindisi per focalizzare l’attenzione sulle malattie professionali nel settore della pesca. Presenti il segretario generale Flai Cgil Brindisi, Antonio Ligorio, Mario Tavolaro (medico legale sede Terr.Inail Lecce-Brindisi), Francesco Vergine (direttore patronato Inca Brindisi), Pietro Mingolla (responsabile Linea Servizio Post.Sost.Reddito Inps Brindisi), Antonio Macchia (segretario generale Cgil Brindisi), Antonio Gagliardi (segretario generale Flai Cgil Puglia) ed Antonio Pucillo della Flai Cgil nazionale.

L’incontro si è tenuto a Palazzo di città venerdì scorso e ha preso le mosse dalla convinzione che alcune patologie, tra le più comuni, siano la naturale conseguenza di un mestiere faticoso senza un riconoscimento ufficiale delle specifiche patologie. A conferma i dati dell’Inail, nello specifico quelli compresi tra il 2008 ed il 2010, dove si riscontrano poche decine di denunce per il riconoscimento delle malattie professionali nel settore della pesca.

Parte proprio da questo dato scarno la ricerca portata avanti dalla Flai Cgil. Nel 2011 nacque la prima campagna nazionale sulle malattie professionali con la pubblicazione di un’indagine conoscitiva dal titolo “Lo stato di salute dei lavoratori della pesca”. Tre anni di lavoro che hanno permesso di raccogliere 900 questionari compilati dai pescatori che, una volta elaborati dai medici dell’Inail, hanno permesso di conoscere lo stato di salute dei lavoratori. Ciò che appariva più importante era la possibilità di evidenziare il rapporto diretto tra le patologie riportate nei questionari dai pescatori e le attività specifiche svolte quotidianamente. Purtroppo lo studio emerso non ha ancora portato i risultati che tutti si auspicavano: il riconoscimento delle malattie professionali nel settore della pesca. La giornata di studi ha puntato su una campagna d’informazione che possa portare a conoscenza dei diretti interessati la questione, facendo emerge come ci sia una situazione di evidente condizione di sotto denuncia delle malattie professionali. La stessa Flai Cgil ha puntato a dare un impulso maggiore all’informazione dei contenuti della ricerca attraverso i centri servizi territoriali presenti in Puglia e oggi si può affermare che un grosso passo avanti è stato fatto, ma manca ancora il riconoscimento ufficiale. La Flai Cgil è cosciente che, purtroppo, si è ancora lontani dal più importante dei traguardi: la modifica delle tabelle Inail che vede l’inserimento delle malattie professionali direttamente riconducibili al mestiere di pescatore. [t. vetr.]

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400