Venerdì 24 Settembre 2021 | 23:04

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

Medimex, la Puglia è musica
Da giovedì a domenica a Bari

Medimex, la Puglia è musicaDa giovedì a domenica a Bari

La festa della musica è qui. I concerti in esclusiva per l’Italia di Iggy Pop e Solange, l’anteprima del tour degli Slowdive, i rapper Tricky e Salmo e la mostra David Bowie & Masayoshi Sukita: Heroes - 40° anniversario, con scatti inediti. Sono alcuni degli appuntamenti del Medimex 2017 Special Edition, in programma a Bari da giovedì 8 a domenica 11 giugno. L’International Festival & Music Conference promosso da Puglia Sounds, il programma della Regione Puglia per lo sviluppo del sistema musicale affidato al nuovo coordinatore Cesare Veronico, da quest’anno abbandona la dimensione di salone espositivo per entrare nel cuore della città. Quattro giorni al centro della musica con i live delle star internazionali, i concerti di Jessy Lanza, Gilles Peterson, Jazzanova, Gemitaiz, MadMan & Priestess, Serena Brancale, Comagatte & South Cypher Alliance e le prime assolute di Nicola Conte, Gianluca Petrella, Raffaele Casarano, Edro & Richard Sinclair, Serena Brancale e numerosi altri artisti pugliesi. E, ancora, dj set e showcase.

Tornano gli Incontri d’autore con lo stesso Sukita, Gaetano Curreri, Raf, Antonino, Calcutta, Cosmo, Fabrizio Moro, Boom da Bash, Michele Bravi, Ashley Kahn, Nesli, Samuel e Carlo Massarini. E torna l’importante spazio di confronto professionale sulle opportunità del mercato mondiale. Ricca la sezione professional con esperti del mercato mondiale della musica in cui artisti e operatori potranno incontrare direttori di festival, responsabili di agenzie, etichette discografiche e stakeholder internazionali nei panel in programma all’ex Palazzo delle Poste, dove sono previsti anche workshop e networking.

Tra le grandi novità del Medimex 2017, che sarà in diretta radiofonica su diverse frequenze, incluse quelle internazionali di World Wide Radio, ci sono Puglia Sounds Musicarium e Songwriting Camp Medimex 2017. Il Puglia Sounds Musicarium è una scuola dei mestieri della musica, dalla fotografia al giornalismo multimediale, con autorevoli docenti. Songwriting Camp Medimex 2017, organizzato con la collaborazione di Sony/ATV, darà la possibilità agli artisti selezionati di lavorare a stretto contatto con autori e produttori.

Inoltre, per tutta la durata del Medimex sarà allestito nello Spazio Murat PopUp the Sunday Special Edition, mercato del disco in vinile organizzato dal temporary store barese con Independent Label Market, il marchio londinese cui sono legate oltre trecento tra le etichette indipendenti più importanti al mondo con vendita diretta al pubblico delle loro produzioni. Diverse le label internazionali che esporranno dischi tra dj set e music brunch.

Numerose le attività collaterali. Domani e giovedì, Proiezioni a parco 2 giugno, realizzate in collaborazione con Apulia Film Commission. Prima giornata dedicata al «Triangolo sacro» di film su Lou Reed, Iggy Pop e David Bowie. Nella seconda giornata, omaggio al cinema musicale del regista cult Jonathan Demme con una trilogia su Talking Heads, Neil Young ed Enzo Avitabile.

Intanto oggi e domani sono in programma i concerti di Bari Suona, l’iniziativa organizzata da Confcommercio Bari che anticipa il Medimex promuovendone la programmazione nelle vie del centro murattiano con circa cento musicisti coinvolti in oltre cento esibizioni.

Ed anche il Bari Geek Fest sbarca al Medimex con i concerti di Nanowar of Steel, Stelle di Hokuto e Mugen Yahiro al Palaflorio e il Rock a Fumetti di Enzo Rizzi nella Sala Murat.

Previsti, inoltre, i contest per musicisti emergenti di Rec’n’Play e «Gazzetta del Mezzogiorno».

Altra novità, il Medimex diventa ecofriendly grazie alla richiesta della certificazione volontaria Ecofesta Puglia premiata dal Miur.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Ludo45

    06 Giugno 2017 - 10:58

    Veramente stupido bloccare il centro della città per qualche canzonettaro quando il tutto poteva essere fatto alla Fiera luogo certamente più controllabile e meno impattante sulle attività serie di una città che certo non ha da aspettarsi molto come ritorno economico da centinaia di saccopelisti o simili.

    Rispondi

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie