Mercoledì 22 Gennaio 2020 | 08:34

NEWS DALLA SEZIONE

Operazione di CC e Gdf
Matera, truffa e riciclaggio: in cella ex direttore banca. Sequestrato noto ristorante

Matera, truffa e autoriciclaggio: in cella ex direttore di banca. Sequestrato noto ristorante nei Sassi

 
La sentenza
Bari, fondi pubblici per scopi privati: assolta docente barese.

Bari, fondi pubblici per scopi privati: assolta docente barese.

 
La sentenza
Caso Scazzi, processo ai falsi testimoni: 4 anni a Ivano Russo, 5 anni a Michele Misseri

Caso Scazzi, 11 condanne per le bugie al processo: 5 anni a Ivano Russo, 4 anni a Michele Misseri

 
La sentenza
Agricoltura, Tar Puglia respinge ricorso su graduatorie Psr

Agricoltura, Tar Puglia respinge ricorso su graduatorie Psr

 
dalla guardia costiera
Bari, concessione scaduta: sequestrata area del Barion

Bari, concessione scaduta: sequestrata area del Barion

 
nel Barese
Altamura, pubblicò online il video del marito con l'amante: in 4 processo

Altamura, pubblicò online il video del marito con l'amante: in 4 processo

 
l'arrivo         
Papa Francesco a Bari a febbraio: il programma della visita

Papa Francesco a Bari il 23 febbraio: il programma della visita

 
serie c
Tifosi investiti: curva del Potenza in lutto, niente trasferta

Tifosi investiti: curva del Potenza in lutto, niente trasferta

 
strade
Taranto, folle inseguimento per sfuggire all'alt: cc arrestano 18enne, non aveva mai preso la patente

Taranto, folle inseguimento per sfuggire all'alt: cc arrestano 18enne, non aveva mai preso la patente

 
banche
Pop-Bari, via libera dalla Camera al decreto legge, passa al Senato

Pop-Bari, via libera dalla Camera al decreto legge, passa al Senato

 
sanità
Oltre 30mila aspiranti per 200 posti di ausiliario: polemica su concorsi Asl Bari e Lecce

Oltre 30mila aspiranti per 200 posti di ausiliario: polemica su concorsi Asl Bari e Lecce

 

Il Biancorosso

mercato
Bari, ingaggiato centrocampista Laribi, in prestito dal Verona

Bari, ingaggiato centrocampista Laribi, in prestito dal Verona

 

NEWS DALLE PROVINCE

MateraOperazione di CC e Gdf
Matera, truffa e riciclaggio: in cella ex direttore banca. Sequestrato noto ristorante

Matera, truffa e autoriciclaggio: in cella ex direttore di banca. Sequestrato noto ristorante nei Sassi

 
GdM.TVSequestro e denuncia
Bari, lavori all'ex Kursaal: i rifiuti finivano in acqua sul lungomare

Bari, lavori all'ex Kursaal: i rifiuti finivano in acqua sul lungomare

 
TarantoLa sentenza
Caso Scazzi, processo ai falsi testimoni: 4 anni a Ivano Russo, 5 anni a Michele Misseri

Caso Scazzi, 11 condanne per le bugie al processo: 5 anni a Ivano Russo, 4 anni a Michele Misseri

 
Leccel'appuntamento
«Something», i Beatles e il loro 1969: a Lecce il libro di Donato Zoppo

«Something», i Beatles e il loro 1969: a Lecce il libro di Donato Zoppo

 
Potenzaserie c
Tifosi investiti: curva del Potenza in lutto, niente trasferta

Tifosi investiti: curva del Potenza in lutto, niente trasferta

 
BrindisiNel Brindisino
Ostuni, donna uccisa da colpo di pistola accidentale: 3 denunce per aggressione a giornalista

Ostuni, donna uccisa da colpo di pistola accidentale: 3 denunce per aggressione a giornalista

 
Batil caso
Magistrati arrestati a Trani, i giudici: «A Savasta niente attenuanti, non ha detto tutto»

Magistrati arrestati a Trani, i giudici: «A Savasta niente attenuanti, non ha detto tutto»

 
FoggiaIl caso
Foggia, danneggiata Camera del Lavoro Cgil: «Serve reazione»

Foggia, danneggiata Camera del Lavoro Cgil: «Serve reazione»

 

i più letti

fasano

Musica nei locali della movida
arriva un'ordinanza per l'estate

Nel territorio comunale sino alle 2 di notte, fuori dall'abitato sino alle 3

Musica nei locali della movida arriva un'ordinanza per l'estate

di GIANNICOLA D’AMICO

FASANO - Entra nel vivo l’estate fasanese e il Comune regolamenta gli orari per le emissioni sonore nei luoghi della movida.

È entrata in vigore, infatti, lo scorso 1° giugno la ordinanza del sindaco Francesco Zaccaria che disciplina gli orari di utilizzo delle fonti di emissioni sonore nei pubblici esercizi, nelle sale giochi, nei locali e luoghi dove vengono svolti pubblici spettacoli. Una ordinanza sindacale nata dalla necessità di omogeneizzare la disciplina degli orari di utilizzo di fonti di emissione sonora negli esercizi pubblici e di intrattenimento presenti su tutto il territorio comunale, ed in particolare nelle località balneari e turistiche, salvaguardando la qualità ambientale e la tutela della salute.

In alcuni incontri svoltisi a palazzo di città tra Amministrazione comunale e gestori degli esercizi pubblici «è emersa – si legge nell’ordinanza - l’esigenza di adottare una disciplina atta a contemperare le esigenze del settore comprendente attività economiche e pubblici esercizi di somministrazione, ricettivi, compresi quelli balneari, e di intrattenimento con quelli afferenti la qualità ambientale e di tutela della salute, soprattutto dei giovani».

Perciò il Comune di Fasano ha deciso di adottare disposizioni atte a omogeneizzare la disciplina degli orari di utilizzo di fonti di emissione sonora nei pubblici esercizi con riferimento alle attività all’aperto e temporanee. L’ordinanza sindacale prevede che le attività di somministrazione, di intrattenimento musicale e di gioco, effettuate nei pubblici esercizi, nelle sale giochi e nei locali e luoghi dove vengono svolte attività di pubblico spettacolo e di intrattenimento «devono svolgersi senza superare i limiti di esposizione al rumore previsti dalla norma vigente in materia di inquinamento acustico».

L’ordinanza prevede per il periodo 1° giugno-30 settembre 2017, per le giornate di venerdì e sabato, nonché nelle giornate prefestive che «per le attività svolte mediante l’utilizzo di fonti di emissione sonore fisse o mobili è prevista nei centri abitati del territorio comunale la cessazione alle ore 2.00; nella parte del territorio non compresa nell’abitato del perimetro dei centri abitati del territorio la cessazione alle ore 3.00».

«Per le attività svolte mediante l’utilizzo di fonti sonore fisse o mobili – precisa ancora l’ordinanza – poste all’interno di locali chiusi, non sono previsti limiti di orario, solo ed esclusivamente quando dette attività non comportino emissioni sonore che si propaghino all’esterno del locale ovvero non creino disturbo ai cittadini. Per l’esercizio delle attività – prosegue l’ordinanza – nella fascia oraria oltre le ore 2.00 nei centri abitati e oltre le ore 3.00 fuori dai centri abitati dovranno essere adottate tutte le misure idonee ad evitare ogni possibile disturbo alla quiete e al riposo dei cittadini».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • giusitalo

    05 Giugno 2017 - 19:22

    una ordinanza assurda. un sindaco del tutto indifferente al disagio che crea ai residenti della zona è cosa più unica che rara.

    Rispondi

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie