Sabato 16 Febbraio 2019 | 05:01

NEWS DALLA SEZIONE

L'anniversario
Bari, 20 anni dalla morte Tatarella: un libro per ricordarlo

Bari, ricordato Tatarella a 20 anni dalla morte

 
Sfiducia al sindaco
San Giovanni Rotondo, al Comune arriva il commissario

San Giovanni Rotondo, al Comune arriva il commissario

 
In via Manfredonia
Foggia, auto contro pilone, 76enne muore sul colpo

Foggia, auto contro pilone, 76enne muore sul colpo

 
Nel Materano
Frana a Pomarico, Governo dà l'ok allo stato d'emergenza

Frana a Pomarico, governo dà l'ok allo stato d'emergenza

 
A poggioreale (Na)
Viola i domiciliari, Tommy Parisi torna in carcere

Viola i domiciliari, Tommy Parisi torna in carcere

 
Sanità
Castellana Grotte, Emiliano inaugura il reparto di Oncologia al De Bellis

Castellana Grotte, Emiliano inaugura il reparto di Oncologia al De Bellis

 
Parla Gabrielli
Prefettura Bari, Gabrielli: «Terrorismo minaccia liquida, tenere alta la guardia»

Prefetto Bari: «Terrorismo minaccia liquida, tenere alta la guardia»

 
Nel Barese
Bancarotta fraudolenta per 1,3mln di euro: GdF sequestra capannone a Gioia del Colle, 4 denunce

Bancarotta per 1,3mln di euro: GdF sequestra capannone a Gioia del Colle, 4 denunce

 
L'appuntamento
Locri - Bari: il punto con La Voce Biancorossa, segui la diretta

Bari, su Biancorosso le nuove maglie e il futuro di Cornacchini. Locri-Bari, il prepartita Video

 
Sanità
Asl Bari verso il licenziamento di 25 medici: «Stop ai pensionati negli ambulatori»

Asl Bari verso il licenziamento di 25 medici: «Stop pensionati in ambulatori»

 
Scandalo sanità
Diabete, scandalo Freestyle: la striscia per misurare glicemia, in Puglia costa più che nel resto d'Italia

Diabete: in Puglia la striscia per misurare glicemia costerà più che nel resto d'Italia

 

NEWS DALLE PROVINCE

BatIl caso
«Ti amo Luigi», a Trani imbrattata la Cattedrale. Il sindaco: fidanzata idiota

«Ti amo Luigi», a Trani imbrattata la Cattedrale. Il sindaco: fidanzata idiota

 
BariL'anniversario
Bari, 20 anni dalla morte Tatarella: un libro per ricordarlo

Bari, ricordato Tatarella a 20 anni dalla morte

 
FoggiaSfiducia al sindaco
San Giovanni Rotondo, al Comune arriva il commissario

San Giovanni Rotondo, al Comune arriva il commissario

 
MateraNel 2009
Bernalda, tentò di picchiare il sindaco in aula: in manette 71enne

Bernalda, tentò di picchiare il sindaco in aula: in manette 71enne

 
TarantoDenunce
Nel circolo privato furto di elettricità e 6 slot machine abusive: sequestri a Taranto

Nel circolo privato furto di elettricità e 6 slot machine abusive: sequestri a Taranto

 
PotenzaNel potentino
Francavilla in Sinni, crolla tetto di casa, madre e figlio in ospedale, uomo ancora sotto le macerie

Francavilla in Sinni: crolla tetto di casa, 3 persone estratte vive, grave un uomo

 
BrindisiProvoca il cancro
Al Perrino in anatomia patologica è allarme formaldeide

Al Perrino in anatomia patologica è allarme formaldeide

 
LecceNuove accuse
Ugento: Roberta, uccisa 20 anni fa, forse fu molestata

Ugento: Roberta, uccisa 20 anni fa, forse fu molestata

 

il 29 maggio

A Potenza 1.160 figuranti
per la storica Parata dei Turchi

parata dei turchi

foto Tony Vece

POTENZA - Sono 1.160 i figuranti, in abiti del XII, XVI e del XIX secolo, che animeranno l’edizione 2017 della Parata dei Turchi, la sfilata storica che si snoda nel centro di Potenza - su circa quattro chilometri - ogni 29 maggio per raccontare la fermata dei Turchi da parte di San Gerardo, Santo patrono del capoluogo lucano (che si celebra il giorno successivo).

Una narrazione che affonda le radici nel XII secolo quando, secondo la tradizione, il Santo bloccò l’arrivo dei Turchi che stavano risalendo il fiume Basento per arrivare a Potenza: nella sfilata infatti uno dei simboli principali è proprio quello della nave, con al seguito «Civuddin», il «Gran Turco», e con il Santo che chiude la parata. In tutto, quindi, un migliaio di figuranti di ogni età, con i costumi di varie epoche (e di diverso lignaggio) per segnare la continuità della tradizione, a cui si aggiungono sbandieratori, tamburini, cavalli (una cinquantina in tutto quest’anno) e tante tappe, dal pomeriggio e fino al cuore antico della città, dove in tarda serata, dopo la simbolica consegna delle chiavi al Conte Guevara, sarà accesa la "Iaccara», una sorta di «cinto» alto una decina di metri.

Lo scorso anno hanno assistito alla Parata circa centomila persone lungo tutto il tragitto, che parte dallo stadio Viviani: "Si tratta - ha detto il sindaco di Potenza, Dario De Luca - di un evento che mostra le tradizioni della città, ma soprattutto la sua devozione e l’amore per la storia di Potenza, e per questo ci auguriamo che sia sempre maggiore il numero di spettatori che vengono a scoprire la Parata». Una macchina organizzativa enorme, ha invece ricordato l’assessore comunale alla cultura, Roberto Falotico, il quale ha annunciato anche l'ipotesi di un progetto di gemellaggio con un’iniziativa simile "che si svolge nella Spagna meridionale, con cinquemila figuranti, e che attrae ogni anno migliaia di turisti». 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400