Sabato 13 Agosto 2022 | 23:26

In Puglia e Basilicata

Acerenza tra i «big» del nuoto nazionale

Acerenza tra i «big» del nuoto nazionale

L'atleta di Sasso di Castalda si conferma dopo Riccione nella scia dei campionissimi Paltrinieri e Detti

17 Aprile 2017

Angelo La Capra

Pasqua in famiglia a Sasso di Castalda per il campione di nuoto lucano Domenico Acerenza. Le tre medaglie conquistate agli Assoluti primaverili di Riccione scintillano ancora a distanza di diversi giorni. Un argento nei 1.500 stile libero e due bronzi, nei 400 e 800 stile libero, hanno lanciato Acerenza, che quest’anno è in vasca con i colori della Canottieri Napoli, tra i «grandi» del nuoto italiano e nella scia dei campioni assoluti del momento come Paltrinieri e Detti.

Come lui mai nessun nuotatore lucano, perché tre podi in una sola manifestazione di simile livello non si erano mai visti. Ma quale è stato il più bello? «Credo che sia difficile scegliere, in quanto ogni podio è bello – risponde Domenico - ed è sempre molto emozionante essere tra i primi tre in Italia». Con i tempi ottenuti a Riccione Domenico Acerenza ha conquistato il pass per le prossime Universiadi nei 400 e nei 1.500 stile libero, quest’ultima la sua preferita. Restando alle tre gare di Riccione (400, 800 e 1.500 sl) su quale distanza potresti avere maggiori margini di miglioramento? «Credo negli 800, ancora non li riesco a nuotare come voglio». Da questa stagione Acerenza, che è cresciuto con la Centro Nuoto Savigi di Satriano di Lucania, si allena con la Canottieri Napoli dopo un paio di stagioni con la Larus Nuoto Roma. Cosa è cambiato nel passaggio di società? «In primis è cambiato il mio stile di vita – sottolinea - e poi il principale motivo per cui ho cambiato era il bisogno di allenarmi in un gruppo e qui ho trovato tutto quello di cui avevo bisogno».

Acerenza ha sempre nel cuore la sua società di partenza, la Savigi e il suo allenatore Vito Santarsiero, che lo ha scoperto e lanciato nel grande nuoto. “Con loro ho sempre un bellissimo rapporto – precisa Domenico -. Con Vito c’è un rapporto di amicizia, fiducia e rispetto. Infatti andare con la Canottieri è stata una scelta presa insieme e ringrazio la Savigi per avermi sostenuto in queste gare”.

Dopo la sosta Domenico Acerenza tornerà ad allenarsi in vista dei prossimi impegni agonistici. “Nelle prossime settimane definiremo i nuovi obiettivi, ma questi giorni li passo con i miei familiari e colgo l’occasione per ringraziarli per il sostegno che mi danno”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725