Lunedì 22 Ottobre 2018 | 09:19

NEWS DALLA SEZIONE

Nel Foggiano
Cinque euro all'ora per raccogliere olive: arrestato caporale sudanese

Cinque euro all'ora per raccogliere olive: arrestato ca...

 
L'evento annullato
Noci, «Bacco nelle Gnostre» non si farà e scoppia la polemica

Noci, «Bacco nelle Gnostre» non si farà e scoppia la po...

 
Serie A
Basket, il Brindisi sconfitto all'ultimo dalla Dinamo Sassari: 84-90

Basket, il Brindisi sconfitto dalla Dinamo Sassari: 84-...

 
Il teatro
Il Margherita vi piace? I baresi decideranno se... cambierà colore

Il Margherita vi piace? I baresi decideranno se... camb...

 
Religione
Potenza, torna per la quarta volta la Madonna di Viggiano, patrona della Lucania

Potenza, il ritorno della Madonna di Viggiano, patrona ...

 
La proposta
Giochi del Mediterraneo 2015Comune di Taranto si candida

Giochi del Mediterraneo 2025 Comune di Taranto si candi...

 
L'iniziativa
A Racale il pranzo a colori per dire noalla mensa separati del comune di Lodi

A Racale il pranzo a colori per dire no alla mensa sepa...

 
Il parco divertimenti
Basilicata, attrazioni da brivido: la Disneyland green pronta a marzo

Basilicata, attrazioni da brivido: la Disneyland green ...

 
Lo studio Ue
Basilicata corrotta, ecco chi paga la mazzette: la ricerca dell'Università di Gotenborg

Basilicata corrotta, ecco chi paga la mazzette: la rice...

 
Italia a 5 Stelle
Tap, Di Maio passa di lato a striscione attivisti a Circo Massimo

Tap, Di Maio passa di lato a striscione attivisti a Cir...

 
Indaga la Polizia
Foggia, grave un ragazzo 18 anni«Pestato da buttafuori discoteca»

Foggia, grave un ragazzo 18 anni «Pestato da buttafuori...

 
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

i più letti

in campo anche la power

Manduria, in migliaia
contro il depuratore
«No, allo scarico a mare»

Romina power a manduria

MANDURIA (TARANTO) - Un lungo serpentone di manifestanti ha attraversato le vie del centro di Manduria in segno di protesta contro il sito prescelto per la realizzazione del nuovo depuratore consortile, in contrada Specchiarica, a ridosso della costa. Sono stati esibiti striscioni con le scritte «Ieri, oggi e domani sempre in difesa del territorio e del nostro mare», «Manduria col coraggio, Avetrana col cuore: uniti vinceremo», «No scarico a mare, pulizia spiagge. New dreams». Portato in corteo anche un pupazzo che raffigura un fenicottero rosa con la scritta «aiuto». Pare che la protesta abbia già prodotto un risultato: secondo il sindaco di Manduria, Roberto Massafra, il depuratore non avrà uno scarico a mare».

La novità, infatti, giunge da Bari, dove oggi si è svolto un incontro tra Regione Puglia, comuni di Avetrana e Manduria, consulenti tecnici e il consigliere regionale Luigi Morgante. Durante la discussione è stata trovata un’intesa, a quanto si è appreso, sulla proposta del comune di Avetrana che prevede di delocalizzare la realizzazione dell’opera (depuratore più buffer) nell’entroterra, in contrada Masseria Serpente, e non è più prevista l’ipotesi di scarico a mare. «Non possiamo che esprimere - dice il sindaco Massafra - un giudizio positivo. Finalmente la Regione ha messo nero su bianco che a prescindere da dove verrà realizzato il depuratore, non ci sarà lo scarico a mare, la cosa che temevamo maggiormente, e poi è stata data la disponibilità ad individuare una localizzazione diversa».

Ora la decisione spetterà al Consiglio comunale, che dovrà ratificare la proposta.
«Le altre due ipotesi progettuali - aggiunge il sindaco - sono quella tanto discussa in zona Urmo Belsito con lo scarico in condotta sottomarina e la variante con depuratore a Urmo e scarico emergenziale a Specchiarica, ma sono già superate e penso che la nuova ipotesi sarà approvata all’unanimità. Oggi possiamo dire che è una bella giornata. Sulla delocalizzazione ha influito la manifestazione popolare, ma noi non abbiamo mai detto che eravamo favorevoli allo scarico a mare».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400