Lunedì 15 Ottobre 2018 | 19:41

Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

Oltre 30mila euro

Ilva, giudice civile riconosce
risarcimento a Legambiente

Il Giudice unico del Tribunale di Taranto, Antonio Pensato, ha riconosciuto a Legambiente Puglia, difesa dall’avvocato Massimo Moretti, il risarcimento dei danni nel giudizio civile intentato dopo la sentenza della Corte di Cassazione del 2010 che nel processo denominato «Cokerie" condannò l’ex presidente dell’Ilva Emilio Riva (morto nel 2014) e l’ex direttore dello stabilimento siderurgico Luigi Capogrosso. L’associazione ambientalista era parte civile nel procedimento giudiziario. Il danno non patrimoniale è stato liquidato in sentenza nella somma di 30mila euro.

«Legambiente - è detto in una nota - utilizzerà il risarcimento riconosciuto per realizzare iniziative che, unite alla propria costante attività di studio, denuncia e proposta ambientalista, contribuiscano al consolidamento di una cultura ambientalista, capace di premiare lo studio e l’approfondimento delle tematiche ambientali». Questo avverrà «attraverso l'istituzione di borse di studio pluriennali - osservano l'avvocato Moretti e Francesco Tarantini, presidente di Legambiente Puglia - per progetti di ricerca con l’università, o attraverso la promozione e il finanziamento di progetti e convegni di carattere nazionale e internazionale nei settori delle bonifiche, delle energie rinnovabili e della mobilità sostenibile».

La sentenza, concludono, «rappresenta un importante risultato su scala nazionale per il mondo ambientalista in materia di risarcimento in favore delle persone giuridiche perché indica chiaramente i requisiti necessari per poter ritenere provato, anche in sede civile, il danno subito dall’associazione costituitasi parte civile in seguito ai reati commessi che hanno inciso sull'ambiente».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Scontro auto nel Foggiano: morte mamma e figlia di pochi mesi

Scontro auto nel Foggiano: morte mamma e figlia di pochi mesi

 
Mammografie, Puglia maglia neraM5S: le Asl sbagliano indirizzo

Mammografie, Puglia maglia nera
M5S: le Asl sbagliano indirizzo

 
Sequestrate costruzioni abusive nel Parco Nazionale Murgia

Sequestrate costruzioni abusive nel Parco Nazionale Murgia

 
Tenta di rubare iPhone a una donna in pieno centro: arrestato 38enne marocchino

Tenta di rubare iPhone a una donna in pieno centro: arrestato 38enne marocchino

 
Comune di Bari - Palazzo di Città

Nuovo sindaco Bari, fumata nera del centrodestra: decisione passa a Roma

 
Offre ospitalità a donna e la violenta: arrestato 41enne di Melfi

Offre ospitalità a donna e la violenta: arrestato 41enne di Melfi

 
Centrodestra, in Puglia spaccatura tra Lega e Udc

Centrodestra, in Puglia spaccatura tra Lega e Udc

 

GDM.TV

Gala Niaf a Washington: gli ospiti ballano la pizzica con Emiliano

Gala Niaf a Washington: gli ospiti ballano la pizzica con Emiliano

 
Alessandra Amoroso a Bari: lei firma le copie del disco, i fan cantano

Alessandra Amoroso a Bari: lei firma le copie del disco, i fan cantano in strada

 
Getta sacco rifiuti in strada, assessore Ambiente glielo restituisce

Getta sacco rifiuti in strada, assessore Ambiente glielo restituisce

 
Le Cesine, sequestrati 3 quintali di marijuana e hashish: 2 arresti

Le Cesine, sequestrati 3 quintali di marijuana e hashish: 2 arresti

 
Bari, troppi tagli a scuola: ecco il raduno degli studenti in sciopero

Bari, troppi tagli a scuola?
E gli studenti scioperano

 
Le acque rosse vicino le salineSequestro choc a Margherita di Savoia

Le acque rosse vicino le saline
Sequestro choc a Margherita di Savoia

 
Arresto gambiano a Foggia: i video e le versioni contrastanti

Arresto gambiano a Foggia: i video e le versioni diverse. «Agenti circondati»

 
Intitolazione caserma a Marzulli, Decaro: «Lui era davvero un galantuomo»

Squillo di tromba e commozione
per la caserma dedicata a Marzulli

 

PHOTONEWS