Mercoledì 23 Gennaio 2019 | 06:12

NEWS DALLA SEZIONE

La denuncia
Rissa dopo riunione mercato Bari, presidente Fiva: «Mi hanno spinto»

Rissa dopo riunione mercato Bari, presidente Fiva: «Mi hanno spinto»

 
Dal Montenegro in Puglia
Contrabbando bionde in Puglia, dopo 25 anni prescritta anche associazione mafiosa

Contrabbando bionde in Puglia, dopo 25 anni prescritta anche associazione mafiosa

 
L'iniziativa
Bari, mercato di via Napoli vicino al cimitero: c'è il progetto

Bari, mercato di via Napoli vicino al cimitero: c'è il progetto

 
La decisione
Regione, Emiliano conferma Di Gioia: è di nuovo assessore all'Agricoltura

Regione, Emiliano conferma Di Gioia: è di nuovo assessore all'Agricoltura. M5S: «È una sceneggiata»

 
il salvataggio dell'Aeronautica
Foggia, bimba in pericolo di vita trasportata d'urgenza con Falcon 50 Aeronautica

Foggia, bimba in pericolo di vita trasportata d'urgenza con Falcon 50

 
IL BARLETTANO DAGOSTINO
Fatture false, il «re degli outlet» valuta se usare pace fiscale

Fatture false, il «re degli outlet» valuta se usare pace fiscale

 
Per stalking
Picchiata perché russava e minacciata con video osé da pubblicare online: barese fa arrestare l'ex marito

Picchiata perché russava e minacciata con video osé da diffondere: barese fa arrestare ex marito

 
Il caso
Bari, nuovo «no» della Procura al salvataggio di Interporto

Bari, altro «no» della Procura al salvataggio di Interporto

 
Capitale della Cultura
Matera 2019, la Fondazione: «Bilancio dell'inaugurazione fantastico»

Matera 2019, la Fondazione: «Bilancio dell'inaugurazione fantastico»

 
Il riconoscimento
Xylella, ingegnere di Conversano premiato: ecco la macchina per uccidere la sputacchina

Xylella, ingegnere di Conversano premiato: ecco la macchina per uccidere la sputacchina

 

fatto dell'11 dicembre

Gallipoli, bombe alla Polizia
denunciati tre minorenni

polizia

GALLIPOLI (LECCE) - Sono stati identificati gli autori dell’esplosione lo scorso 11 dicembre di una bomba carta sotto un’auto della polizia di Gallipoli in sosta davanti la sede del locale Commissariato. Si tratta di tre minorenni, due di 15 e uno di 16 anni, già conosciuti dal Tribunale per i minorenni di Lecce. Sono indagati per danneggiamento aggravato, detenzione illegale di materiale esplodente, accensione ed esplosione pericolosa.

Gli stessi qualche ora prima avevano lanciato alcuni petardi contro due carabinieri in piazza Carducci. In seguito all’esplosione i due militari avevano subito «traumi acustici alla regione auricolare», giudicati guaribili in nove giorni . Fondamentali alle indagini, a cui ha preso parte anche la Digos, i fotogrammi delle telecamere di videosorveglianza che sebbene poco chiare hanno permesso agli investigatori di risalire all’identità prima di uno dei tre e poi degli altri due. I ragazzi nel corso degli interrogatori, dopo che nelle rispettive case erano stati ritrovati gli indumenti indossati quella sera, hanno ammesso le proprie responsabilità.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400