Sabato 21 Settembre 2019 | 07:42

NEWS DALLA SEZIONE

Serie A
Lecce Napoli, attesa per il match: ecco le probabili formazioni

Lecce Napoli, attesa per il match: ecco le probabili formazioni

 
Il rapporto sanità
Umanizzazione ospedali, Bari sul podio con Santa Maria e San Paolo

Umanizzazione cure, Bari sul podio con Santa Maria e San Paolo

 
Finanziato dal Miur
Sanità, il robot «Mario» in corsia a Casa Sollievo: progetto di Exprivia

Sanità, la robotica in corsia e a casa: progetto di Exprivia

 
Le previsioni
Puglia, torna il sereno per il week end, ma da lunedì serve l'ombrello

Puglia, torna il sereno per il week end, ma da lunedì serve l'ombrello

 
Denunciato un uomo
Brindisi, usa abusivamente lampeggiante blu: «Lo facevo per l'autovelox»

Brindisi, usa abusivamente lampeggiante blu: «Lo facevo per l'autovelox»

 
Nel Brindisino
Falchi, gufi, gabbiani e volpi: liberati 60 esemplari a Torre Guaceto

Falchi, gufi, gabbiani e volpi: liberati 60 esemplari a Torre Guaceto

 
Il Riesame
Taranto, accolto ricorso ex Ilva: Altoforno 2 resterà acceso

Taranto, accolto ricorso ex Ilva: Altoforno 2 resterà acceso

 
Operazione Ps e vigili
Ceglie Messapica, casa-fortezza protetta da telecamere: preso pusher

Ceglie Messapica, casa-fortezza protetta da telecamere: preso pusher

 
Scuola
Brindisi, troppe assenze: bocciata dai prof, riammessa dai giudici

Brindisi, troppe assenze: bocciata dai prof, riammessa dai giudici

 
Cosimo Stano
Manduria, pestarono a morte anziano: chiesta messa alla prova per due minori

Manduria, pestarono a morte anziano: chiesta messa alla prova per due minori

 
La cantante
Emma, costretta a fermarsi per motivi di salute: «Succede e basta»

Emma, costretta a fermarsi per motivi di salute: «Succede e basta»

 

Il Biancorosso

Il match di domenica
Bari, Schiavone out per derby con Francavilla

Bari, Schiavone out per derby con Francavilla

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariIl rapporto sanità
Umanizzazione ospedali, Bari sul podio con Santa Maria e San Paolo

Umanizzazione cure, Bari sul podio con Santa Maria e San Paolo

 
PotenzaLe assunzioni
Concorsi Arpab, assessore ai sindacati: non abbandonate il tavolo

Concorsi Arpab, assessore ai sindacati: non abbandonate il tavolo

 
FoggiaFinanziato dal Miur
Sanità, il robot «Mario» in corsia a Casa Sollievo: progetto di Exprivia

Sanità, la robotica in corsia e a casa: progetto di Exprivia

 
LecceUN 45enne
Racale, maltrattava la madre: dal divieto di stare a casa passa al carcere

Racale, maltrattava la madre: dal divieto di stare a casa passa al carcere

 
BrindisiDenunciato un uomo
Brindisi, usa abusivamente lampeggiante blu: «Lo facevo per l'autovelox»

Brindisi, usa abusivamente lampeggiante blu: «Lo facevo per l'autovelox»

 
MateraL'iniziativa
Matera 2019, un concerto fra i Sassi con il compositore della musica spettarla

Matera 2019, un concerto fra i Sassi con il compositore della musica spettarla

 
TarantoIl Riesame
Taranto, accolto ricorso ex Ilva: Altoforno 2 resterà acceso

Taranto, accolto ricorso ex Ilva: Altoforno 2 resterà acceso

 
BatL'inchiesta
Barletta, tangenti al carabinieri per l'appalto delle palazzina

Barletta, tangenti al carabinieri per l'appalto delle palazzine

 

i più letti

Un giallo internazionale

Maternità surrogata in Ucraina
indagata coppia salentina

Agli investigatori hanno detto di essere i genitori naturali

Maternità surrogata in Ucraina  indagata coppia salentina

di Francesco Oliva

LECCE - Un giallo internazionale su un presunto caso di maternità surrogata. Dal Salento, arrivando in Ucraina, passando per l’aeroporto di Roma. La Procura di Lecce ha aperto un fascicolo d’indagine in cui compaiono i nomi di una coppia residente in un comune della provincia. Le accuse messe nero su bianco dal magistrato inquirente sono quelle di surrogazione di maternità e alterazione di stato. Le indagini sono condotte dagli uomini di pg. L’inchiesta è scattata alla fine di questa estate quando la coppia si è presentata presso l’ambasciata italiana a Kiev per ottenere la documentazione necessaria e rientrare in Italia.

A questo punto sono iniziati i guai per i due salentini. L’ambasciata ha accertato come la coppia si trovasse in Ucraina già da alcuni mesi alimentando i dubbi su un caso di maternità surrogata. Sono stati così avviati gli accertamenti ed è scattata così una prima segnalazione inoltrata alla Procura di Lecce. Una volta rientrata in Italia marito e moglie sono stati fermati anche dalla Polizia di frontiera aerea in servizio presso l’aeroporto di Roma Fiumicino che ha evidenziato le stesse perplessità segnalate dal Consolato. La coppia ha dichiarato agli investigatori di essere i genitori naturali del bambino. Hanno esibito il certificato di nascita con allegato la relativa documentazione. Le indagini sono delegate agli uomini di pg.

Gli investigatori, coordinati dal magistrato inquirente, ipotizzano che la coppia abbia potuto simulare una gravidanza naturale o una fecondazione assistita in Ucraina per mascherare una maternità surrogata. È infatti anomalo che la coppia salentina abbia voluto far nascere il bambino in un paese martoriato da una guerra e dotato di strutture sanitarie precarie e modeste. Più probabile che la coppia abbia deciso di trasferirsi per alcuni mesi in Ucraina e servirsi della maternità surrogata considerate le difficoltà della donna ad avere figli. Sono tante le coppie italiane che ricorrono a tale pratica in Ucraina dove la maternità surrogata non è reato. L’ordinamento italiano, invece, contiene un espresso divieto rafforzato da una sanzione penale. In molti casi, però, così come sancito da recenti orientamenti della Cassazione, i procedimenti si chiudono con un atto di archiviazione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie