Giovedì 13 Agosto 2020 | 16:23

NEWS DALLA SEZIONE

il bollettino
Coronavirus, in Puglia 16 nuovi casi su 1746 tamponi. Le Asl: «Fondamentale autosegnalazione al rientro»

Coronavirus, in Puglia 16 nuovi casi su 1746 tamponi. Le Asl: «Fondamentale autosegnalazione al rientro»

 
nel barese
Monopoli, mascherine obbligatorie dalle 18 all'1 di notte, sindaco firma ordinanza

Monopoli, mascherine obbligatorie dalle 18 all'1 di notte, sindaco firma ordinanza

 
La polemica
Fase 3, Fitto all'attacco: «Vale l'ordinanza di Emiliano o quella di Speranza?»

Fase 3, Fitto all'attacco: «Vale l'ordinanza di Emiliano o quella di Speranza?»

 
per atti osceni
Monopoli, durante il film al cinema si abbassa i pantaloni: denunciato

Monopoli, durante il film al cinema si abbassa i pantaloni: denunciato

 
L'INTERVISTA
Lottieri: Il Sud può correre da solo

«Il Sud può correre da solo»: il giurista Lottieri, la fiscalità di vantaggio solo un primo passo

 
il siderurgico
Acqua allo stabilimento ex Ilva: Regione e Aqp a muso duro

Acqua allo stabilimento ex Ilva: Regione e Aqp a muso duro

 
SERIE B

Liverani-Lecce, avanti. Ma i big fanno la valigia

 
NUOTO
La stella barese del nuoto sogna già le Olimpiadi

De Tullio, la stella barese del nuoto sogna già le Olimpiadi

 
il bollettino
Coronavirus, in Basilicata un nuovo positivo a Calvello su 329 tamponi

Coronavirus, in Basilicata un nuovo positivo a Calvello su 329 tamponi

 
l'emergenza
Coronavirus: a Bari medico in terapia intensiva e 2 bambini contagiati

Coronavirus: a Bari medico in terapia intensiva e 2 bambini contagiati

 
FASE 3
Ruvo, la protesta di 9 turisti rientrati da Creta

Ruvo, la protesta di 9 turisti rientrati da Creta: «Obbligati all'isolamento, ma sull'isola era tutto tranquillo»

 

Il Biancorosso

serie c
Bari, un altro giorno di rinvii

Bari, un altro giorno di rinvii: torna in quota solo il ds Scala

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceLa curiosità
Lecce, strombazzano il clacson in piazza Sant'Oronzo: multata coppia di neosposi

Lecce, strombazzano il clacson in piazza Sant'Oronzo: multata coppia di neosposi

 
Barinel barese
Monopoli, mascherine obbligatorie dalle 18 all'1 di notte, sindaco firma ordinanza

Monopoli, mascherine obbligatorie dalle 18 all'1 di notte, sindaco firma ordinanza

 
Tarantoguardia costiera e polizia
Taranto, 2 tonnellate di cozze con etichette contraffatte: sequestro e una denuncia

Taranto, 2 tonnellate di cozze con etichette contraffatte: sequestro e una denuncia

 
Foggiain mattinata
Foggia, auto contro vespa: un ferito al pronto soccorso

Foggia, auto contro vespa: un ferito al pronto soccorso

 
Materaestate
Matera, buon afflusso di turisti per Ferragosto

Matera, buon afflusso di turisti per Ferragosto

 
BrindisiCORONAVIRUS
Brindisi, esposto all'Ordine medici: «Contagiato dal primario»

Covid-19, Brindisi, esposto all'Ordine dei medici: «Contagiato dal primario»

 
PotenzaL'ESTATE DEL COVID
Matera, aperti per ferie: così i negozi cercano di rifarsi

Basilicata, aperti per ferie: così i negozi cercano di rifarsi

 
Bati fatti nel 2018
Trani, rapinarono e sequestrarono un autotrasportatore: arrestati padre e figlio

Trani, rapinarono e sequestrarono un autotrasportatore: arrestati padre e figlio

 

i più letti

Provvedimenti emessi a seguito di un’indagine conclusa nell’agosto del 2016

Mafia, blitz a Conversano: 12 arresti
Compagna boss La Selva capo banda

carabinieri

La conferenza stampa dopo il blitz a Conversano

BARI - Voleva affermare la propria supremazia sul territorio e per questo il clan che faceva capo al boss Antonio Nicola La Selva avrebbe compiuto numerosi attentati incendiari e dinamitardi nei confronti del gruppo criminale avverso che fa capo alle famiglie Panarelli-Caputo. E' uno degli elementi emersi nel corso delle indagini che oggi hanno portato, a Conversano (Bari), all’arresto compiuto dai Carabinieri di 12 persone nell’ambito dell’indagine che ha disarticolato il gruppo criminale. Uno degli arrestati risponde anche di possesso di droga, quindi arrestato in flagranza. Si tratta di un gruppo «agguerrito e armato», come lo ha definito il comandante provinciale dei carabinieri di Bari, il colonnello Vincenzo Molinese. 

Le indagini che hanno portato agli arresti odierni nascono dal ferimento del boss Antonio Nicola La Selva, e proseguiranno per accertare l’eventuale messa in atto di richieste estorsive e il reato di usura da parte del clan: a casa di Sandra Pagnini, compagna di La Selva e attuale reggente del clan, oltre a 11mila euro in contanti rinvenuti con le perquisizioni odierne, è stata rintracciata una documentazione che gli investigatori ritengono importante e che proverebbe il coinvolgimento del gruppo criminale in altri reati.

Il clan non ha esitato a dare fuoco anche all’auto di un militare dell’Arma, ora in congedo, per ritorsione, ritenendo fosse il mezzo privato di un altro carabiniere della stessa stazione di Conversano il quale, durante un servizio di pattuglia, inseguì, facendolo cadere, Gianluca La Selva, figlio del boss, poiché non aveva ottemperato alla richiesta di fermarsi per un controllo dei militari in quanto alla guida di un motociclo rubato. Gianluca, la persona ritenuta dagli investigatori come il più temibile all’interno del clan, è stato rintracciato in una masseria alle porte di Conversano, in compagnia di Nicola Natile; quest’ultimo arrestato per possesso di droga nascosta in una vecchia tv.

L’indagine che ha permesso di individuare anche i vari ruoli rivestiti all’interno della compagine criminale e, in particolare, quello della compagna del boss ormai reggente del sodalizio. Durante i colloqui in carcere, «Colino la pecora», come viene soprannominato il boss, impartiva a Sandra Pagnini le direttive funzionali anche alla ricerca di appoggi qualificati all’interno del clan barese degli Strisciuglio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie