Lunedì 21 Gennaio 2019 | 17:41

NEWS DALLA SEZIONE

A Miggiano
Lecce, cade dal tetto di un capannone industriale: morto 72enne

Lecce, cade dal tetto di un capannone: morto 72enne

 
In meno di 24 ore
Ex Ilva, arrivano le prime 600 firme per l'esposto contro emissioni

Ex Ilva, arrivano le prime 600 firme per l'esposto contro emissioni

 
Il ritrovamento
Foggia, trovata carcassa delfino in spiaggia: scattano le indagini Asl

Foggia, trovata carcassa delfino in spiaggia: scattano le indagini Asl

 
Lotta alla droga
Lecce, trovato con 7 chili di marijuana: arrestato 19enne

Lecce, nascondeva 7 kg di marijuana in garage: arrestato 19enne

 
Atto vandalico
Taranto, danneggiano il monumento ai caduti: è caccia ai vandali

Taranto, danneggiano il Monumento ai Caduti: è caccia ai vandali

 
Alle urne
Da domani settemila avvocati baresi al voto: così si rinnova l'ordine

Da domani settemila avvocati baresi al voto: così si rinnova l'ordine

 
Denunciati due fasanesi
Monopoli, radiatori e auto cannibalizzate: scoperta centrale di riciclaggio

Monopoli, radiatori e auto cannibalizzate: scoperta centrale di riciclaggio

 
Il gasdotto
Tap, al via l'esame dei periti della Procura: presente anche Emiliano

Tap, al via esame periti della Procura:
in aula anche Governatore Emiliano

 
Il caso
Taranto, organizzavano rapine in posta e gioiellerie: arrestata banda

Taranto, rapinavano uffici postali e gioiellerie: fermati in due

 
In scooter sulla Statale 100
Bari, non si ferma all'alt e punta la pistola contro la polizia: preso 19enne

Bari, non si ferma all'alt e punta la pistola contro la polizia: preso 19enne

 

Lecce

90enne morto dopo dimissioni
ospedale, era caduto in strada

ospedale Vito Fazzi di Lecce

LECCE - Un anziano di 90 anni di Lecce è morto questo pomeriggio dopo essere uscito dal Pronto soccorso dell’ospedale Vito Fazzi dove era stato portato da personale del 118 in seguito ad una caduta accidentale in strada.

Giuseppe Riggio, questo il nome della vittima, era arrivato al Pronto soccorso verso mezzogiorno evidenziando una ferita lacero contusa ad una mano, poi suturata con quattro punti, e una contusione alla fronte. L’anziano è stato sottoposto a tutti gli accertamenti previsti dall’iter diagnostico, compresa anche una Tac, con esito negativo, e relativa consulenza neurochirurgica. Sembrava che tutto si fosse risolto col paziente dimesso, con la raccomandazione di un periodo di osservazione a casa di 24 ore.

Sulla strada del ritorno a casa, l'anziano, sofferente di una fibrillazione atriale cronica, ha cominciato ad accusare malori andando in arresto cardiaco e morendo poco dopo. Il primario del Pronto Soccorso, Silvano Fracella, ha disposto esami sul corpo dell’anziano per chiarire le circostanze del decesso.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400