Lunedì 21 Gennaio 2019 | 14:52

NEWS DALLA SEZIONE

Alle urne
Da domani settemila avvocati baresi al voto: così si rinnova l'ordine

Da domani settemila avvocati baresi al voto: così si rinnova l'ordine

 
Denunciati due fasanesi
Monopoli, radiatori e auto cannibalizzate: scoperta centrale di riciclaggio

Monopoli, radiatori e auto cannibalizzate: scoperta centrale di riciclaggio

 
Il gasdotto
Tap, al via l'esame dei periti della Procura: presente anche Emiliano

Tap, al via l'esame dei periti della Procura: presente anche Emiliano

 
In scooter sulla Statale 100
Bari, non si ferma all'alt e punta la pistola contro la polizia: preso 19enne

Bari, non si ferma all'alt e punta la pistola contro la polizia: preso 19enne

 
L'incidente
Bari, traffico in tilt per colpa di un camion: trancia cavi della vecchia Filobus

Bari, traffico in tilt per colpa di un camion: trancia cavi del vecchio Filobus

 
Le polemiche del giorno dopo
Matera 2019, venti sindaci se ne vanno dalla piazza per protesta

Matera 2019, venti sindaci se ne vanno dalla piazza per protesta

 
L'appello
L'arcivescovo di Lecce Seccia con la Gazzetta: «Chi può intervenga»

L'arcivescovo di Lecce Seccia con la Gazzetta: «Chi può intervenga»

 
Il caso
Puglia, mafia nei rifiuti: dietrofront su Ercav

Puglia, mafia nei rifiuti: dietrofront su Ercav

 
Ulivi a rischio
Xylella alle porte di Bari: è allarme in sette comuni

Xylella alle porte di Bari: è allarme in sette comuni

 
Serie A
Basket, Brindisi Happy Casa batte la capolista Milano 101-92

Basket, Brindisi Happy Casa batte la capolista Milano 101-92

 
L'annuncio
Matera 2019, Bonisoli: «10 mln in arrivo per musei Lanfranchi e Ridola»

Matera 2019, Bonisoli: «10 mln in arrivo per musei Lanfranchi e Ridola»

 

A Bari

Operaio ucciso per errore
boss condannato all'ergastolo

Operaio ucciso per errore boss condannato all'ergastolo

BARI - Il gup del Tribunale di Bari Sergio Di Paola ha condannato il boss barese Antonio Battista, ritenuto affiliato al clan mafioso Di Cosola, alla pena dell’ergastolo per l’omicidio di Giuseppe Mizzi, l’operaio ucciso per errore nel rione di Bari-Carbonara il 16 marzo 2011. Mizzi fu vittima di uno scambio di persona: obiettivo dei killer era invece un affiliato ad un clan rivale. Battista è ritenuto il mandante del delitto.

Il giudice, come chiesto dal pm della Dda Federico Perrone Capano, ha riconosciuto l’aggravante mafiosa condannando il boss al massimo della pena. La sentenza è stata emessa al termine del processo celebrato con il rito abbreviato nell’aula 'bunker' di Bitonto (Bari) in cui sono imputati altri 59 presunti affiliati al clan Di Cosola. Per l’omicidio di Mizzi sono già stati condannati con rito abbreviato in secondo grado i presunti esecutori materiali: Emanuele Fiorentino a 20 anni di reclusione e Edoardo Bove a 13 anni e 4 mesi.

«Siamo soddisfatti per questa sentenza perché la giustizia sta funzionando». Così Angelo Mizzi, fratello di Giuseppe, commenta la condanna. «Una cosa però è essere soddisfatti, altro è la felicità - dice Angelo - perché nessuna condanna ci restituirà Giuseppe».

Alla lettura del dispositivo della sentenza, nell’aula 'bunker' di Bitonto, era presente uno dei figli della vittima, oggi 19enne, accompagnato dall’avvocato della famiglia Mizzi, Egidio Sarno.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400