Mercoledì 12 Dicembre 2018 | 21:37

NEWS DALLA SEZIONE

Sanità
Bari, per il nuovo Pediatrico 200 assunzioni e 100 lavori

Bari, per il nuovo Pediatrico 200 assunzioni e 100 interventi di manutenzione

 
La commessa da 187 milioni
Lavanolo, rischio camorra dietro la ditta che voleva il maxi appalto in Puglia

Lavanolo, a rischio camorra la ditta che voleva il maxi appalto in Puglia

 
La mobilitazione
Welfare, in 2mila protestano per servizi socio-sanitari davanti la Regione

Diritto cure, protesta dei sindacati alla Regione: in 2mila al sit in

 
Serie B
Il Foggia ha scelto: via Grassadonia

Il Foggia ha scelto: via Grassadonia

 
Il siderurgico
Borracino: «La Regione con Mittal se decide di decarbonizzare»

Emiliano: «La Regione con Mittal se decide di decarbonizzare»

 
Il rimborso
Da Milano a Bari con cinque ore di ritardo: Ryanair risarcirà 9 passeggeri

Da Milano a Bari con cinque ore di ritardo: Ryanair risarcirà 9 passeggeri

 
Nella filiale Banca di Puglia e Basilicata
Lecce, evade dai domiciliari e rapina una banca con un taglierino: arrestato

Lecce, evade dai domiciliari e rapina una banca con un taglierino: arrestato

 
La mobilitazione
Puglia, prosegue la protesta degli agricoltori con i «gilet arancioni»

Puglia, prosegue la protesta degli agricoltori con i «gilet arancioni»

 
SERIE D
Bari-Troina: segui la diretta

Il Bari batte il Troina al San Nicola 1-0 e resta primo Rivedi la diretta

 
Il gesto estremo
Bari, uomo minaccia di buttarsi giù dal palazzo dell'Acquedotto

Bari, uomo minaccia di buttarsi giù dal palazzo dell'Acquedotto

 

Mafia

Il Tar conferma scioglimento
Comune Monte Sant'Angelo

Il Tar conferma scioglimento  Comune Monte Sant'Angelo

ROMA - E’ confermato lo scioglimento del Comune di Monte Sant'Angelo (Foggia) disposto con decreto del Presidente della Repubblica nel luglio dello scorso anno dopo l'accertamento di forme di condizionamento da parte della criminalità organizzata. L’ha deciso il Tar del Lazio con una sentenza con la quale ha respinto un ricorso amministrativo proposto dagli ex componenti della giunta e del consiglio comunale.

Per i giudici amministrativi «la proposta del Ministro dell’Interno e la relazione del Prefetto di Foggia - si legge nella sentenza - evidenziano non già un mero quadro indiziario fondato su semplici elementi, bensì elementi concreti, univoci e rilevanti». In più, per il Tar, «la relazione prefettizia fornisce anche ampi ragguagli sui rapporti parentali e di frequentazione di amministratori e funzionari del comune con esponenti di spicco della criminalità organizzata e come questi riguardassero soggetti che nella compagine amministrativa e burocratica del Comune rivestivano posizioni di rilievo in servizi particolarmente sensibili al condizionamento mafioso».

Pertanto, «il provvedimento gravato non solo ha correttamente individuato la sussistenza dei presupposti di fatto» che lo hanno legittimato «ma ha pure, con argomentazione logica e congruente, evidenziato la sussistenza di una significativa rete di collegamenti e vicinanze, dalla quale si è logicamente inferita l’esistenza del condizionamento».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400